M5S, l’ultimatum di Conte a Grillo: “Non sarò un leader di facciata”

0

Cresce il caos nel Movimento 5 Stelle, con Giuseppe Conte che nella giornata di ieri ha dato l’ultimatum a Beppe Grillo durante una conferenza stampa.

M5S Conte Grillo
L’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte (via Getty Images)

Nella giornata di ieri Giuseppe Conte ha tenuto una conferenza stampa al Tempio di Adriano a Roma, per dare un ultimatum a Beppe Grillo. Seppur non c’era nessun parlamentare in presenza, tutti hanno ascoltato la conferenza dell’ex premier che ha deciso di non mollare il Movimento, senza però cedere alle condizioni dettate dal fondatore del Movimento. Quindi l’ex Presidente del Consiglio chiede una leadership “forte” e l’abolizione della diarchia.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Variante Delta, cosa si rischia senza mascherine all’aperto? Il parere di Pregliasco a iNews24

L’avvocato ha prima tenuto un discorso di mezz’ora, per poi rispondere alle domande dei cronisti. Ma non solo, Conte ha anche difeso il lavoro fatto in questi ultimi mesi, dichiarando che domani annuncerà lo statuto i ‘M5s 2.0‘. Uno scontro diretto quello del nuovo leader dei Pentastellati, che ci ha tenuto a dettare le sue condizioni. Andiamo a vedere le sue parole durante la conferenza stampa.

Movimento 5 Stelle, Conte a Grillo: “Chi ambisce alla leadership del paese non può avere una leadership dimezzata”

Giuseppe Conte Grillo
Le parole del nuovo segretario generale del Movimento 5 Stelle (Foto: Getty Images)

Durante la sua conferenza stampa, Giuseppe Conte non ha nascosto le diversità emerse con Grillo. Il nuovo leader pentastellato, infatti, ha ricordato di non voler fare essere la faccia del Movimento ma di voler gestire anche la comunicazione. Conte ha ribadito il tutto affermando di non volersi impegnare in un progetto in cui non crede, affermando che una diarchia non sarebbe assolutamente funzionale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Variante Delta, Speranza: “È in crescita anche in Italia, partita non è vinta”

I cronisti hanno poi incalzato l’ex Presidente del Consiglio ha ribadito di non avere in mente la formazione di una nuova lista. Conte ha poi rivolto un invito a tutti gli elettori del Movimento 5 Stelle affermando: “Chiedo di partecipare a una valutazione sincera di questa proposta di Statuto e di esprimersi con un voto. Non mi accontenterò di una risicata maggioranza, mi metto in discussione“. Adesso quindi toccherà a Grillo rispondere, con il Presidente del partito che dovrà decidere se accettare o meno le condizioni dettate da Conte.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui