Mascherine al chiuso, parla Sileri: “Per stop aspettiamo l’autunno”

0

A partire dal 28 giugno, non sarà più obbligatorio indossare le mascherine all’aperto. E al chiuso? L’opinione del sottosegretario Sileri

mascherine al chiuso
Mascherine al chiuso, le parole del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri (Facebook)

Cade ufficialmente l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto. A partire dal prossimo 28 giugno, la protezione al viso servirà solamente in caso di assembramento o su luoghi chiusi e mezzi di trasporto. Intervenuto ai microfoni di Radio Capital, il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha parlato della possibilità di togliere l’obbligo di mascherina anche al chiuso.

Andando avanti con le vaccinazioni come stiamo facendo, si arriverà progressivamente anche a togliere le mascherine all’interno. Ad oggi non può ancora esserci una data certa, ne può essere fatta una previsione. Dobbiamo aspettare almeno l’autunno” le sue parole, alle quali ha aggiunto:Vediamo come saranno i contagi. Una eventuale ripresa ci sarà, e a quel punto si deciderà quanto togliere definitivamente la protezione“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ddl Zan, Magi (+Europa) a iNews24: “Grave che la Chiesa evochi il Concordato, ma il vero scandalo è l’otto per mille”

Mascherine al chiuso e non solo: il commento di Sileri sui vaccini

richiamo vaccino
Le sue parole sulla possibilità di scegliere se sottoporsi o meno alla eterologa (Foto: Getty)

Per lo stop all’obbligo di indossare le mascherine al chiuso, bisognerà aspettare il prossimo autunno. È stato chiaro il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, intervenuto ai microfoni di Radio Capital. Tra gli altri argomenti di discussione, l’esperto ha proposto di dare la possibilità di scegliere se sottoporsi alla vaccinazione eterologa o meno anche agli over 60.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Mugello, ritrovato Nicola Tanturli: il bimbo di due anni è vivo

Credo sia necessario trovare una soluzione normativa che consenta in maniera inequivocabile e chiara l’utilizzo della vaccinazione eteronoma, anche al di sopra dei 60 anni” la sua proposta alla Direzione generale della prevenzione sanitaria:È giusto dare a tutti la possibilità di cambiare la tipologia di vaccino, anche se per gli over 60 il vaccino vettoriale, come AstraZeneca, rimane sicuro”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui