Cashback, segnatevi questa data: dopo cambierà tutto

0

Cashback, segnatevi questa data che è fondamentale per il futuro: dopo cambierà tutto, ma siete ancora in tempo per rimediare

Potremmo classificarli come formichine e stacanovisti della spesa. I primi sono quelli che stanno partecipando al Cashback di Stato scattato per tutti il 1° gennaio 2021, i secondi invece al Super cashback che avrà la stessa data di chiusura. Una maratona, con diverse scuole di pensiero, perché c’è chi ha puntato al rimborso sicuro e chi invece al bersaglio grosso.

cashback
(Getty Images)

Ma tutti devono segnarsi una data, che sarà quella della loro consacrazione o almeno quella buona per turare il fiato. Il 30 giugno infatti scade improrogabilmente il primo semestre di raccolta delle transazioni. Chi è dentro, è dentro e gli altri si dovranno consolare aspettando il semestre successivo.

Ma quando saranno accreditati i rimborsi? A pagare sarà Consap, versandoli sul conto corrente indicato dai partecipanti quando si sono inscritti al programma di raccolta. Il regolamento prevede che ci siano 60 giorni come termine massimo per i versamento e quindi dal 1° luglio fino al 30 agosto 2021, per la prima fase di Cashback e Super cashback, ogni giorno è buono.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cashback, svolta definitiva: esiste un trucco per battere tutti

Cashback, segnatevi questa data: tutto quello che c’è da sapere prima delle prossime due raccolte

Non esiste una data precisa, perché non è mai stata indicata e sarà così anche per le prossime due fasi della raccolta, dal 1° luglio al 31 dicembre 2021 e dal 1° gennaio al 30 giugno 2022. Ma c’è anche un motivo preciso che giustifica questa incertezza. Tutte le operazioni che concorrono al rimborso devono anche essere controllate, in special modo quelle del Super cashback che prevede un premio da 1500 euro.

cashback GOVERNO DRAGHI
(Pixabay)

Per chi se lo fosse perso, oppure avesse deciso di non partecipare alla prima fase ma si sia pentito e voglia entrare nella seconda, ricordiamo brevemente le regole che contano. Per il Cashback di Stato bisogna avere totalizzato nei sei mesi almeno 50 transazioni con carte di debito, di credito e prepagate per ottenere il rimborso. Per ogni transazione nuil rientro è pari al 10%. Per il Super cashback invece tutto fa cumulo perché conta il numero delle transazioni e non il loro valore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui