Francia: Presidente Macron contestato, prende uno schiaffo – VIDEO

0

Il Presidente della Repubblica di Francia, Emmanuel Macron, ha preso uno schiaffo all’uscita da una scuola. Ecco la ricostruzione completa dell’avvenuto ed il filmato dell’aggressione.

Il Presidente della Repubblica di Francia Emmanuel Macron (foto di Andreas Gora - Pool/Getty Images).
Il Presidente della Repubblica di Francia Emmanuel Macron (foto di Andreas Gora – Pool/Getty Images).

Il presidente della Repubblica di Francia, Emmanuel Macron, sta gestendo l’allentamento delle restrizioni dovute alla pandemia di Covid. Nonostante la rabbia crescente fra la popolazione, l’8 giugno non ha voluto privarsi del contatto con il pubblico all’uscita della scuola alberghiera di Tain-l’Hermitage, nel sud-est del Paese.

LEGGI ANCHE >>> Maneskin, dalla Francia nuove accuse: cos’è successo

NON PERDERTI >>> Calciomercato Juventus, dalla Francia: l’attaccante verso la permanenza

Secondo la ricostruzione di Le Figaro, una persona a cui il Presidente si è avvicinato, ha declamato l’inno monarchico “Montjoie! San Denis!” – ovvero lo stendardo dei Re di Francia. Gli ha dunque sferrato uno schiaffo in pieno volto e poi ha esclamato “Abbasso Macron!“. La polizia ha subito riconosciuto ed arrestato le due persone coinvolte nell’aggressione.

Chi è la persona che ha dato uno schiaffo a Macron?

Il Presidente della Repubblica di Francia Emmanuel Macron viene preso a schiaffi (fermo immagine video Le Figaro).
Il Presidente della Repubblica di Francia Emmanuel Macron viene preso a schiaffi (fermo immagine video Le Figaro).

Non è dunque una sola persona, ma sono stati due uomini che fanno parte del movimento dei Gilet Gialli ad aver aggredito il Presidente della Repubblica di Francia. Macron ha ricevuto l’immediata solidarietà del Primo Ministro Francese Jean Castex, ma anche di Marie Le Pen, che ha definito il gesto totalmente inaccettabile.

A margine dell’evento, Macron ha commentato: “Stiamo attenti a non moltiplicare continuamente le cattive notizie. Non sono uno di quelli che pensano che il peggio, sul fronte occupazionale, stia arrivando“. Sul fronte sanitario, invece, la cautela resta d’obbligo: “Se perdiamo ogni vigilanza, il rischio è di tornare indietro“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui