Giancarlo Magalli, dolorosa testimonianza: qualcuno rischia grosso

0

Giancarlo Magalli, dolorosa testimonianza in tribunale per una vicenda che riguarda la sua famiglia: qualcuno rischia grosso

Una delicata vicenda familiare che tocca gli affetti di Giancarlo Magalli molto da vicino quella raccontata oggi sulla pagine de ‘Il Messaggero’. Il noto conduttore romano è stato infatti ascoltato come testimone nel corso di una causa intentata da uno dei suoi cugini contro la sorella di Magalli per una questione di eredità.

(Instagram)

Secondo quello che racconta il quotidiano, il popolare volto tv ha scelto con chi schierarsi. Sta dalla parte del cugino e in questo senza vanno lette le sue parole in tribunale oltre al fatto che ha portato alcune telefonate registrate per fare chiarezza. In realtà deciderà il giudice se potranno essere accettate come prove, ma descrivono probabilmente i contorni della causa.

Al centro della causa c’è l’eredità che una zia di Magalli ha lasciato alla sorella del conduttore, Monica, e non al figlio che ha subito presentato denuncia. La donna adesso rischia una condanna, accusata del reato di circonvenzione di incapace ma tramite il suo avvocato respinge tutte le accuse Intanto la donna respinge ogni accusa: “La mia assistita non ha toccato un euro, come provano i prelievi. Quel conto, del quale era cointestataria dai tempi in cui era viva la zia, non è stato mai utilizzato”, ha spiegato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giancarlo Magalli lascia o raddoppia? L’annuncio che spiazza i fan

Giancarlo Magalli, dolorosa testimonianza: cosa è successo tra la sorella e la zia?

Magalli ha raccontato di aver chiesto alla sorella che giustificasse le accuse del cugino e spiegasse se effettivamente si era impossessata di quei soldi. Le sue spiegazioni non sarebbero state convincenti anche perché gli ha parlato di una lettera nella quale l’anziana donna le prometteva quei soldi “dietro alla promessa di starle sempre vicino”. Una lettera che però è sparita e quindi non può provarlo.

L’accisa per Monica Magalli è pesante: essersi appropriata in parte di quel capitale da 800mila euro che le etra stato affidato pe gestirlo. Inoltre avrebbe ottenuto, come spiega ‘Il Messaggero’ anche  le nude proprietà di due appartamenti a Roma, ma questa vicenda è già stata archiviata per la prescrizione.

Giancarlo Magalli
(Getty Images)

Una battaglia legale che si annuncia dolorosa, ma il cugino di Magalli non intende recedere: “Dopo la morte dei genitori ho attraversato un periodo difficile, di forte depressione e mia cugina gestiva il mio patrimonio in banca con carta bianca. C’è anche un testamento a favore della signora Magalli. Il problema è che però mi sono ritrovato spogliato dei miei beni da vivo, per questo l’ho denunciata”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui