Lando Buzzanca ricoverato: le prime parole del figlio fanno sperare

0

Lando Buzzanca ricoverato: le prime parole del figlio dopo il malore dell’attore in casa, fanno sperare anche se i tempi saranno lunghi

(Getty Images)

Come sta veramente Lando Buzzanca? Se lo chiedono i fan dell’attore siciliano che da un mesetto è ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma. Tutto è partito da una caduta in casa causata in realtà da un problema più grave. Dopo la preoccupazione iniziale, ora le notizie sono più confortanti, anche perché arrivano direttamente da uno dei figli, Massimiliano.

Come ha spiegato al settimanale ‘Oggi’, “adesso sta meglio, compatibilmente con i problemi di salute che aveva già. È più reattivo, in forze, sereno. Ha iniziato la riabilitazione e i medici stanno cercando di capire se quello che ha avuto abbia lasciato danni”. Una ripresa lenta, che la vicinanza della famiglia potrà di certo favorire, anche se per tutti non sono state settimane facili.

Al momento intanto Buzzanca sta facendo tutto quello che gli hanno prescritto in ospedale per iniziare la riabilitazione. Poi toccherà alla famiglia decidere come proseguire con le cure. Ma non sarà facile, perché in realtà le sue famiglie sono due: i figli Mario e Massimiliano ma anche la compagna, Francesca Della Valle (45 anni) che sta con lui dal 2016.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tiziano Ferro, decisione definitiva dopo un anno: fan in lacrime – VIDEO

Lando Buzzanca ricoverato: i complicati rapporti tra i due figli e la nuova compagna

Nei giorni scorsi Francesca, conosciuta sei anni dopo la morte della moglie di Buzzanca Lucia Peralta (sposata nel 1956) si era lamentata per non averlo potuto vedere in ospedale. Aveva raccontato che di fatto le era impedito di vederlo, anche se in realtà tutto era legato all’emergenza sanitaria che ancora perdura.

(Instagram)

Mario e Massimiliano non hanno rapporti idilliaci con la donna, ma quest’ultimo ha voluto chiarire che non c’è stato nessun divieto: “Io e mio fratello non abbiamo mai impedito a nessuno di vederlo né abbiamo mai avuto desiderio di isolarlo. Ma papà, per quanto fantastico e vitale, è pur sempre un uomo di 86 anni che anni fa avuto un ictus e ora un’emorragia cerebrale”.

Lei però non ci sta: alla fine è riuscita a vederlo per qualche minuto e si è rassicurata, ma è la situazione generale che pesa. E promette che quando il suo compagno starà meglio si batterà insieme a lui per una maggiore tutela nei confronti delle coppie di fatto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui