Covid, Toti: “Obbligo mascherina all’aperto? Ormai non ha più senso”

0

Covid, il governatore della Liguria Giovanni Toti è intervenuto a margine di una iniziativa a sostegno della campagna vaccinale

covid toti
Covid, il governatore della Liguria Giovanni Toti ha parlato dell’obbligo di indossare la mascherina all’aperto (Facebook)

Questa mattina, il governatore della Liguria e assessore regionale alla Sanità Giovanni Toti è intervenuto nel corso di una iniziativa a sostegno della campagna vaccinale anti Covid. Tanti i temi trattati, tra cui l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. “Per me ha senso per qualche giorno, ma non possiamo passare l’estate con addosso 40 gradi e in un’Italia che sarà per lo più vaccinataha spiegato.

A fine giugno arriveremo con più della metà della popolazione ligure vaccinata, e con un Covid che avrà l’incidenza di 20 casi alla settimana ogni 100mila abitanti” ha poi continuato Toti a margine della visita:Si può parlare di una malattia molto rarefatta. A logica direi che è un obbligo toglierla in qualche modo, almeno all’aperto“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Festa della Repubblica, Mattarella: “È ora che l’Italia riparta!”

Covid, Toti: “Siamo pronti al via libera a tutti”

Crolla un ponte levatoio in Liguria
Affrontato anche il discorso vaccini aperti a tutti (Getty Images)

Oltre al tema mascherine all’aperto, il governatore della Liguria Giovanni Toti ha parlato anche della campagna vaccinale nella sua regione. “Da lunedì tireremo fuori il calendario per tutte le classi di età. Il generale Figliuolo ha chiesto a tutte le regioni di aprire le vaccinazioni. Si sta parlando di grandi partite di vaccino in arrivo” ha sottolineato il presidente della regione, aggiungendo poi:Presto apriremo a tutte le classi d’età e avremo una programmazione esatta. Continueremo a mettere tutti i blocchi AstraZeneca e Johnson anche a disposizione dei più giovani“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, nuove regole per i ristoranti in zona gialla: tutte le novità

Già a partire da oggi mercoledì 2 giugno, molti dei territori apriranno alle prenotazioni per i cittadini fino ai 20 anni. L’idea è quella di completare il primo giro entro il mese di luglio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui