Cashback, ecco la quota finale per avere i 1.500 euro – VIDEO

0

Cashback, via alla grande maratona finale fino al prossimo 30 giugno. Ecco quante transazioni saranno necessarie per intascare il maxi bottino 

cashback
Cashback (Getty Images)

E’ ufficiale: da oggi in poi, via al rush finale per quanto riguarda il cashback e specialmente il supercashback. Restano gli ultimissimi 30 giorni utili per ottenere i rimborsi di questo primo semestre, con sono milioni e milioni di italiani iscritti al programma e scatenati per questa grande cavalcata.

C’è chi ha tardato e usufruirà di questo mese per ottenere i 150 euro di base, chi proverà a ottenerli anche su un’altra carta di famiglia, e soprattutto circa 300.000 utenti che proveranno a mettere mano sui 1.500 euro per i quali si è innescata una corsa sfrenata in queste ore.

Leggi anche —-> Cashback, se fai quest’errore perdi tutti i soldi

Cashback, cosa serve per i 1.500€

Il super premio, è chiaro, resta l’obiettivo numero uno in questo rush finale. Ma adesso bisognerà capire anche la variabile degli interventi anti-furbetti e soprattutto l’impatto che questo provvedimento avrà sulla classifica finale. Come anticipato dall’ANSA, saranno punite le transazioni accumulate in uno strettissimo arco temporale, tipo come gli assalti ai distributori di carburante, i pagamenti micro da anche 20-30 centesimi e infine anche le operazioni ripetute in una stessa attività per più volte al giorno.

Ma al di là di questo, quanto interventi serviranno alla fine per essere certi della vittoria finale? Secondo i dati attuali e la proiezione in corso, la corsa si assesterà attorno alle 600 operazioni. Potrebbe essere qualcosa in più o qualcosa in meno, ma siamo su questa quota. E’ chiaro che per centrarla, bisogna essere necessariamente nella zona vincente. A quel punto serviranno circa 5-6 acquisti al giorno per tenere il passo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui