Covid, Costa: “Stiamo studiando come riaprire discoteche senza limiti”

0

Covid, si sta studiando l’approccio per permettere la riapertura delle discoteche senza limiti. Lo ha affermato il sottosegretario Andrea Costa

covid discoteche
Covid, il sottosegretario Costa ha parlato della riapertura delle discoteche (Getty Images)

Tra i settori maggiormente colpiti dall’emergenza Covid e dalle restrizioni che ne sono conseguite, è impossibile non menzionare quello delle discoteche e dell’intrattenimento. I locali serali hanno subito forti limitazioni a causa del virus, e ancora oggi ne stanno pagando le conseguenze con un futuro non chiaro.

A tal proposito, è intervenuto il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, in visita a Sanremo. “Dobbiamo permettere alle discoteche di riaprire come tali, e non con tutte le limitazioni del caso. A tal proposito, l’associazione che riunisce questo mondo ha presentato due giorni fa un protocollo” ha spiegato, aggiungendo poi: “Lo abbiamo già presentato al Comitato Tecnico Scientifico, e confidiamo di trovare una soluzione in tempi rapidi per riaprire in normalità“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Speranza: “Programmiamo il futuro, strada è quella giusta”

Covid, Costa: “C’è bisogno di riaprire le discoteche”

riapertura discoteche
Ecco cosa potrebbe succedere già a partire dalle prossime settimane (Getty Images)

Le prossime settimane potrebbero essere decisive anche per le discoteche. Si stanno studiando eventuali riaperture senza limitazioni, ovviamente con precisi protocolli di sicurezza. “Quando si parla di discoteca, non si può parlare di distanziamento: è il luogo di aggregazione per antonomasia. Cè bisogno di riaprirle, dobbiamo capire in che modo per garantire sicurezza, monitoraggio e tracciabilità” ha sottolineato il sottosegretario Costa, aggiungendo: “Dare una soluzione ad oggi diventa difficile. Se ne avessi una, le discoteche sarebbero aperte“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Vaccinazioni, 3,5 milioni di somministrazioni in 7 giorni: i numeri di Figliuolo

Quando si parla di discoteche, vengono considerati posti di lavoro e opportunità per i nostri ragazzi, che hanno bisogno di condividere momenti insieme. È sicuramente una risposta che dobbiamo dare e sono convinto che lo faremo, come già è avvenuto in altri settori” ha infine concluso il sottosegretario Andrea Costa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui