Canada, Trudeau chiede scusa all’Italia: “Riconosciuti dolore e avversità”

0

Il Primo Ministro del Canada, Justin Trudeau, chiede scusa all’Italia per i cittadini internati durante la seconda guerra mondiale: le parole del premier.

Canada trudeau Italia
Il primo ministro canadese Justin Trudeau (Getty Images)

Il premier del Canada, Justin Trudeau, nella sua ultima conferenza stampa si è scusato con l’Italia. Infatti Trudeau ha chiesto scusa per gli oltre 600 italo-canadesi internati durante la seconda guerra mondiale. L’intervento del Primo Ministro è arrivato alla Camera del paese della ‘foglia d’acero’, in cui il premier ha riconosciuto ‘il dolore e le avversità‘ inflitte alla comunità italo-canadese a causa di presunti legami con il fascismo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> L’astrofisica risponde a Simone Pillon: “Non esistono mestieri per uomini o per donne”

Durante il suo intervento alla Camera, Trudeau ha ricordato come la comunità italo-canadese abbia contribuito a formare il Canada ed a rappresentare una parte di inestimabile valore per la diversità che rende forte il paese. Il primo ministro, infine, ha aggiunto: “Oggi riconosciamo e affrontiamo questo errore storico contro la comunità italo-canadese. Manifestiamo il nostro rispetto per il loro grande contributo al nostro Paese“.

Canada, Trudeau chiede scusa all’Italia: la risposta di Benedetto Della Vedova, sottosegretario agli Esteri

Canada trudeau Italia
Justin Trudeau, primo ministro canadese (via Getty Images)

A rispondere all’annuncio di Justin Trudeau ci ha pensato Benedetto Della Vedova, sottosegretario del Ministro degli Esteri. Infatti Della Vedova ha affermato: “L‘Italia ringrazia calorosamente il primo ministro del Canada, per le scuse formali agli italo-canadesi per il trattamento subito durante il secondo conflitto mondiale“. Inoltre il sottosegretario ha sottolineato la gratitudine per le sentite parole di solidarietà da parte del premier canadese.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino Covid e trombosi rare, studio tedesco fa chiarezza: il meccanismo

Il diplomatico italiano si è detto orgoglioso della collettività italo-canadese e del riconoscimento offerto al suo contributo nella costruzione dell’identità e nel successo del Paese. Per Della Vedova, infatti, gli italo-canadesi sono un valore aggiunto per il paese di Trudeau. Così il Canada ha deciso di chidere scusa per aver definito gli italo-canadesi ‘nemici in patria‘ durante la seconda guerra mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui