Calciomercato Inter, Simone Inzaghi è il nuovo allenatore: il colpo di scena

0

Calciomercato Inter, Simone Inzaghi è il nuovo allenatore: il colpo di scena. Dal rinnovo sicuro con la Lazio al ripensamento last minute. Conte ha il suo sostituto

Simone Inzaghi
Calciomercato Inter, Simone Inzaghi è il nuovo allenatore: il colpo di scena (Foto: Getty)

La cena a Villa San Sebastiano, la riunione con Lotito e Tare, il clima disteso. Mercoledì sera il futuro di Simone Inzaghi sembrava già definito. Altri tre anni a Roma, alla guida della Lazio fino al 2024, in un continuo attaccamento alla maglia che non l’aveva ma visto vacillare, nemmeno da calciatore. Invece poi qualcosa nella giornata di ieri è cambiato, un ripensamento improvviso, un’ambizione irrefrenabile di lottare per qualcosa di più del piazzamento Champions. Un colpo di scena bello e buono quello che si è consumato a Milano nel pomeriggio di giovedì, con un rincorrersi di indiscrezioni che alla fine ha trovato conferme ufficiali.

La Lazio ha diramato un comunicato in serata dove spiegava: “Rispettiamo il ripensamento di un allenatore e, prima, di un giocatore che per lunghi anni ha legato il suo nome alla famiglia della Lazio e ai tanti successi biancocelesti“. Il segno evidente che le porte dell’Inter erano definitivamente aperte.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, scelto il vice-Ibra: “Ha rifiutato le altre offerte”

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, è fatta: c’è il nome del nuovo allenatore

Calciomercato Inter, Simone Inzaghi è il nuovo allenatore: la Lazio ha annunciato l’addio

Inzaghi Inter
Calciomercato Inter, Simone Inzaghi è il nuovo allenatore: il colpo di scena (Foto: Getty)

Marotta e Ausilio, orfani di Antonio Conte dopo la rescissione consensuale di inizio settimana, si stavano guardando intorno per affidare la panchina nerazzurra a un degno sostituto. Nelle ultime ore avevano preso piede le piste Mihajlovic e Sarri, dopo l’accordo raggiunto tra Allegri e la Juventus. Nomi che però non scaldavano Appiano Gentile, con Suning che nonostante il ridimensionamento annunciato voleva qualcosa di più. Inzaghi non era apparso sicurissimo di restare alla Lazio, già nelle interviste del post partita di Sassuolo. “Aspetto ancora di incontrare il presidente solo perchè ho grande rispetto per questi colori. Non l’avrei fatto per nessun’altra società“. Evidentemente l’attesa lo ha logorato e portato a sposare un nuovo progetto. Anche economicamente un passo avanti importante, con un contratto a Milano da 4 milioni a stagione per due anni (quasi il doppio rispetto ai 2,2 milioni proposti da Lotito). Difesa a tre e contropiede, un atteggiamento tattico che dovrebbe permettergli di sfruttare a pieno la rosa dell’Inter, appoggiandosi sul lavoro già svolto da Conte. Un altro tassello del walzer delle panchine che si va sistemando in questo pazzo mercato 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui