Covid, nuovo lockdown in Australia: focolaio scoppiato a Melbourne

0

Covid, nuovo lockdown in Australia: focolaio scoppiato a Melbourne. Nonostante la campagna di vaccinazione il governo è stato costretto al regime contenitivo

Lockdown Melbourne
Covid, nuovo lockdown in Australia: focolaio scoppiato a Melbourne (Foto: Getty)

Nonostante la massiccia campagna di vaccinazione a livello internazionale, l’incubo Covid non è ancora del tutto tramontato. L’ultimo esempio arriva dall’Australia e più precisamente dallo stato di Victoria, costretto ad un nuovo lockdown per l’aumentare improvviso di casi. Da oggi e fino al 3 giugno, il governo ha annunciato un blocco totale per contenere l’epidemia.

All’interno di tutto lo Stato, Melbourne inclusa, i cittadini potranno uscire di casa solo per le motivazioni più urgenti, tornado indietro praticamente di un anno. I casi accertati nel nuovo focolaio sarebbero attualmente 26, con 11 registrati durante la notte, di cui uno intubato in ospedale. I contatti potenzialmente avuti dai positivi sono circa 10mila e impongono quindi un ritorno alle restrizioni.

LEGGI ANCHE >>> Covid, Figliuolo non ha dubbi: “A settembre saremo tutti vaccinati”

LEGGI ANCHE >>> AstraZeneca, dissequestrato un lotto di vaccini: torneranno agli hub

Covid, nuovo lockdown in Australia: 10mila persone a rischio contagio nello Stato Victoria

Melbourne Covid
Covid, nuovo lockdown in Australia: focolaio scoppiato a Melbourne (Foto: Getty)

Il ministro della Salute dello Stato Victoria, Martin Foley, ha dichiarato come la persona in terapia intensiva fosse “un anziano ricoverato da alcuni giorni”, tra i primi casi della nuova ondata.

Poi ha aggiunto: “Proprio negli ultimi giorni abbiamo superato la soglia del 50 per cento degli ultra 70enni vaccinati. Purtroppo questo caso non era tra quel 50 per cento“.

Il premier ad interim, James Merlino, ha affermato che le varie app di tracciamento hanno identificato 10mila possibili contatti a rischio nella zona. Per questo dalla mezzanotte del 27 maggio e fino alle 23.59 del 3 giugno si potrà uscire di casa solo per le seguenti motivazioni:

  • Cibo e provviste
  • Lavoro autorizzato
  • Cura e assistenza
  • Esercizio fisico all’aria aperta per massimo due ore e con una sola persona al fianco
  • Vaccinarsi

Le scuole rimarranno chiuse per tutta la settimana ma saranno attivi i servizi per gli asili nidi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui