Bielorussia, aereo dirottato a Minsk: a bordo 3 agenti dei servizi segreti

0

Bielorussia, aereo dirottato a Minsk: a bordo 3 agenti dei servizi segreti. Condanna ufficiale da parte dell’UE, la von der Leyen chiede la sospensione dei 3 miliardi di aiuti

Volo dirottato Bielorussia
Bielorussia, volo dirottato: a bordo 3 agenti dei servizi segreti (Foto: Getty)

La Bielorussia è tornata in cima alle cronache internazionali nelle ultime ore per il dirottamento di un volo a Minsk per arrestare un giornalista dell’opposizione, Roman Protasevich.

Tutti i paesi occidentali hanno condannato l’accaduto, ribadendo la posizione contraria al governo di Lukashenko e annunciando sanzioni per l’ex stato sovietico.

Anche il dipartimento di Stato americano lo ha definito “un atto scioccante” che “impone delle profonde valutazioni“.

La Bielorussia ha fatto precipitare un jet da combattimento per costringere il velivolo della Ryanair, diretto in Lituania, ad atterrare per un presunto allarme bomba. Subito appena dopo aver toccato il suolo di Minsk, la polizia ha portato via Roman Protasevich. Il 26enne era a bordo del volo partito da Atene e diretto a Vilnius, assieme ad altri 125 passeggeri, tra cui la sua fidanzata russa Sofia Sapega. Assieme a loro sono sbarcati nella capitale della “Russia Bianca” anche 3 agenti dei servizi segreti.

LEGGI ANCHE >>> Covid, tre ricercatori di Wuhan malati gravi a novembre 2019: l’inchiesta

LEGGI ANCHE >>> Londra, sparata attivista Black Lives Matter: è in gravissime condizioni

Bielorussia, aereo dirottato a Minsk: Ursula von der Leyen annuncia il congelamento degli aiuti

Bielorussia proteste
Bielorussia, aereo dirottato a Minsk: a bordo 3 agenti dei servizi segreti (Foto: Getty)

I media locali hanno affermato che il presidente Alexander Lukashenko ha dato personalmente l’ordine del trasferimento. L’aereo è atterrato a Vilnius più di sei ore dopo l’arrivo previsto.

L’incidente ha suscitato una forte condanna da tutta l’Unione europea, con paesi che chiedevano l’immediato rilascio di Protasevich e un’indagine approfondita. La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato che: “Il pacchetto da 3 miliardi di investimenti pronto ad andare dalla Ue a Minsk resta congelato finché il Paese non diventerà democratico. Lukashenko deve capire che questo atto non può restare senza conseguenze“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui