Al Bano, quella triste confessione: pubblico commosso – VIDEO

0

Il cantante di Cellino San Marco tempo fa ha rivelato alcuni dettagli di un dramma vissuto da lui nel 1994.

Al Bano
Al Bano

Al Bano, ospite quest’oggi a Domenica In, tempo fa, ospite al programma di Rai 1 Ciao Maschio, ha affrontato un tema molto delicato e a lui molto caro, quello della scomparsa della sua amatissima figlia Ylenia. Il dolore non si è mai affievolito e per un genitore la perdita del proprio figlio è un momento che difficilmente si può superare. Il cantautore, in quel momento, mise in dubbio la sua fede.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Sanremo 2022, pazza idea alla conduzione: è un super artista

Il cantante di Cellino San Marco tempo fa tornò a parlare della scomparsa di sua figlia Ylenia nella trasmissione in onda su Rai 1 condotta da Nunzia De Girolamo. Al Bano ricordò così la scomparsa di sua figlia avvenuta nel gennaio del 1994 a New Orleans. “Ho messo in dubbio la fede, mi sentivo punito. La fede è stata centrale nella mia vita, ho sempre avuto fiducia in Dio. Negli anni ’90 però, dove mi è successo di tutto, mi sono interrogato ed ho avuto seri dubbi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Amadeus, folle esultanza per la vittoria all’Eurovision dei Maneskin – VIDEO

Al Bano, quella triste confessione: pubblico commosso

(Screenshot Rai)

Al Bano, nonostante sia sempre stato un uomo di carattere e dotato di una personalità non comune, in quel momento ha vissuto un momento di smarrimento spirituale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Silvia Toffanin, l’annuncio fa impazzire i fan: accadrà presto

“Ho messo in dubbio Dio e la fede, perché mi sentivo punito per cose che non avevo commesso. Ho capito – ha proseguito il cantautore – che anche il buon Dio aveva perso suo figlio, quindi ho ripreso ciò che avevo abbandonato e questo mi ha fatto stare meglio”.

>>> clicca qui per vedere su Rai Play il video dell’intervista di Al Bano <<<

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui