Scuola, 100 milioni dal Governo: serviranno per svolta digitale e laboratori

0

Il Governo decide di stanziare 100 milioni per la scuola. I fondi sarano investiti nella svolta digitale e per i laboratori dedicati agli studenti.

Scuola 100 milioni
Nuovi fondi indirizzati al sistema scolastico (Foto: Getty Images)

Svolta da parte del Governo sulla Scuola, con ben 100 milioni di euro indirizzati alla digitalizzazione ed ai laboratori per studenti. Saranno quindi acquistati spazi laboratoriali e strumenti per le STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica). Gli investimenti del governo serviranno per migliorare le competenze digitali di studentesse e studenti, attraverso metodologie didattiche innovative. Al tempo stesso, per rinnovare il sistema scolastico, anche i docenti seguiranno una formazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccini, Figliuolo apre agli adolescenti: “Aspettiamo Ema ed Aifa”

Tutti gli investimenti sono compresi nel Piano Nazionale Scuola Digitale. Infatti questo piano presente nel decreto ha il valore di 66 milioni, a cui si vanno ad aggiungere oltre 35 milioni per la formazione del personale scolastico. A firmare il decreto ci ha pensato il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Infatti proprio il Ministro ha ricordato: “Le risorse stanziate sono fondamentali per disegnare la nostra scuola oltre la pandemia“.

Scuola, 100 milioni nel nuovo decreto: tutti gli investimenti per il rinnovamento

Scuola 100 milioni
Il ministro dell’istruzione, Patrizio Bianchi (Getty Images)

Per dotare le scuole degli strumenti digitali idonei, spazi per i laboratori e l’insegnamento delle discipline STEM, il Governo ha stanziato 51.700.000 euro. Gli strumenti acquistati dal governo serviranno per insegnare agli studenti i principi della programmazione, del coding, dell’intelligenza artificiale, lo studio e la ricerca nelle scienze, le progettazioni e le creazioni secondo le tecniche del making.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Draghi alla Camera: “Obiettivo riaprire al più presto l’Italia al turismo”

Inoltre saranno stanziati anche dei fondi per potenziare le azioni per l’innovazione didattica e digitale nelle scuole e per potenziare le competenze digitali delle studentesse e degli studenti. Con un ulteriore decreto Bianchi punta ad indirizzare 2.000.000 euro per la Valle d’Aosta e le Province autonome di Trento e di Bolzano. Questi fondi serviranno per fornire alle studentesse e agli studenti dispositivi digitali in comodato d’uso gratuito, proprio per integrare la didattica digitale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui