India, morto per Covid l’attore Rahul Vohra: il suo video di denuncia sull’assistenza sanitaria

0

E’ morto l’attore indiano Rahul Vohra ricoverato da inizio maggio in un ospedale di Nuova Delhi: prima di morire ha pubblicato un video di denuncia sulle scarse cure ricevute

Morto per Covid Rahul Vohra
Rahul Vohra (Instagram)

E’ morto per Covid, domenica 9 maggio, in ospedale a Delhi l’attore e youtuber indiano Rahul Vohra. Il 35enne aveva pubblicato il giorno prima un video in cui denunciava la scarsa assistenza ricevuta in ospedale: “Sarei sopravvissuto se avessi ricevuto le cure giuste”.

Diffuso anche su Facebook, l’attore aveva taggato la pagina del primo ministro indiano Narendra Modi. Vohra ha denunciato dal proprio letto dell’ospedale, dov’era ricoverato dai primi giorni di maggio, la qualità delle cure ricevute. Mostrando la mascherina dell’ossigeno ha dichiarato: “Questa è estremamente preziosa. Senza i pazienti diventano frastornati e soffrono. Provi a chiamare qualcuno, ma non viene nessuno“.

VEDI ANCHE QUESTO>>> Israele, l’annuncio di Kochavi: “Gli attacchi su Gaza continueranno”

La denuncia dell’attore indiano prima di morire: “Provi a chiamare qualcuno ma non viene nessuno”

Rahul Vohra e sua moglie Tiwari
Rahul Vohra e sua moglie Tiwari (Instagram)

Rahul Vohra era ricoverato da inizio maggio e dal proprio letto dell’ospedale ha registrato un video di denuncia. Forti le sue parole che in questo momento stanno facendo il giro del mondo. Lo youtuber indiano ha denunciato la scarsa assistenza: “Li provi a chiamare ma arrivano dopo un’ora o anche di più e tu devi gestire in qualche modo la loro assenza”.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE>>> Un vaccino contro tutti i Coronavirus: lo studio negli Usa

Ad annunciare la sua scomparsa è stata sua moglie Jyoti Tiwari con un post pubblicato su Instagram: “Spero che mio marito ottenga giustizia“. La donna ha allegato al suo messaggio il video di Vohra che ha ottenuto tantissimi messaggi, tra questi c’è chi dice che in India le infrastrutture sanitarie non hanno mai funzionato e chi invece sostiene che il video andasse reso virale che le cose si complicassero, così da raggiungere in anticipo le autorità e ricevere le giuste cure.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jyoti Tiwari (@ijyotitiwari)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui