Juventus, Cristiano Ronaldo in visita a Maranello: tifosi infuriati – FOTO

0

Juventus, Cristiano Ronaldo in visita a Maranello: tifosi infuriati. CR7 e Agnelli sono stati ospiti di Elkann alla sede Ferrari. Le immagini condivise su Twitter

CR7
Juventus, Cristiano Ronaldo in visita a Maranello: tifosi infuriati (Foto: Getty)

La sconfitta pensatissima subita in casa contro il Milan ha gettato la Juventus in piena crisi. A tre giornate dalla fine del campionato la “Vecchia Signora” è fuori dalla zona Champions (la prima volta in 10 anni). Pirlo sembra aver perso ormai le redini dello spogliatoio e solo gli eventi ravvicinati hanno impedito di anticipare l’esonero che avverrà a fine stagione. Oltre alla ricerca di un nuovo allenatore (Allegri o Zidane), Paratici e Nedved dovranno risolvere la grana Cristiano Ronaldo. Il fiore all’occhiello della campagna acquisti di tre anni fa sta diventando un caso a Torino. Nonostante i 27 gol e il probabile titolo di capocannoniere della Serie A, il portoghese non incide più come nei migliori momenti e domenica sera è stato tra i peggiori. Visibilmente abulico e poco interessato alla causa ha finito per far storcere il naso a più di un tifoso bianconero. A gettare ulteriore benzina sul fuoco c’ha pensato una foto postata sui social dalla Ferrari. Si perchè la scuderia di Maranello ha avuto come ospite proprio CR7, accompagnato dal presidente Agnelli e accolto in sede da John Elkann. Una visita di cortesia con tanto di posa al fianco della SF21 in compagnia di Sainz e Leclerc.

LEGGI ANCHE >>>> Esonero Pirlo, colpo di scena Juventus: il destino è segnato

Juventus, Cristiano Ronaldo in visita a Maranello: le immagini della Ferrari su Twitter

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, colpaccio dalla Germania: due giocatori in cambio

Sicuramente un bellissimo momento per l’asso di Madeira ma poco digerito a Torino dopo lo 0-3 del posticipo. Invece che pensare ad allenarsi guarda solo ai propri interessi, il sunto del concetto espresso da moltissimi fan juventini. Il contratto pesantissimo in scadenza nel 2022 potrebbe non essere rispettato fino in fondo e un addio senza la Champions è più che probabile. La stessa situazione di Andrea Agnelli, in forte dubbio dopo la vicenda Superlega, potrebbe facilitare la separazione. Il presidente è stato il primo sponsor dell’attaccante e ora più di qualcuno li vorrebbe fuori entrambi. Una rivoluzione che a Vinovo dovrà partire da giugno e riguarderà ogni aspetto della società.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui