Cashback, niente 1.500 euro se hai fatto questa cosa

0

Cashback, scatta l’allarme ora tra gli utenti. Arrivano conferme dal Ministero e in molti iniziano a tremare 

Cashback
Cashback (Pixabay)

Giorno dopo giorno arrivano sempre più voci e conferme: i furbetti, alla fine, la pagheranno e anche amaramente. Come? Con una maxi squalifica proprio sul più bello, ovvero al momento della classifica ufficiale. Secondo le ultimissime indiscrezioni, infatti, dietro il silenzio del Ministero dell’economia non ci sarebbe una dimenticanza o indifferenza, piuttosto una raccolta dati ampia che comporterà l‘eliminazione senza possibilità di replica per tutti coloro che, furbetti o non, hanno comunque abusato oltremodo delle regole superando ampiamente i confini del buonsenso.

Leggi anche —-> Cashback, che novità: puoi ottenere 400€ di rimborso 

Cashback, ecco chi è a rischio squalifica

Foto Pixabay

Le prime teste che cadranno saranno quelle che hanno preso d’assalto i distributori di carburante durante la notte. Tutti coloro che hanno fatto rifornimenti di decine di euro a suon di 20 o 50 centesimi alla volta, riceveranno una brutta sorpresa a fine corsa. Le micro-transazioni, del resto, sono fortemente nella black list delle istituzioni che lavorano già per inibirle in qualche modo nel secondo semestre. E punibili sono anche coloro che, seppur lontano dalle pompe di benzina, hanno comunque abusato dei micro pagamenti pagando ogni singola spesa, anche quelle di 50 e 70 centesini, con carta.

Dunque attenzione: se avete fatto una di queste due cose per più e più volte, rischiate davvero di ritrovarvi a mani vuote alla fine dei giochi. Se tali provvedimenti verranno confermati, significherebbe anche ridisegnare la classifica con pioggia di squalifica nelle altissime posizioni e un ripescaggio indiretto per chi è dietro e di conseguenza chi si ritroverebbe fuori dalla graduatoria dei meritevoli. Nel frattempo, conti alla mani, serviranno almeno 550 acquisti per poter tagliare il traguardo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui