WhatsApp, gli utenti sono avvisati: accadrà tra pochissimi giorni

0

Gli utenti di WhatsApp si preparanno all’arrivo dei nuovi termini di servizio. Il 15 maggio cambia tutto, con parte dell’utenza che protesta per le novità.

WhatsApp utenti
Grandissime novità in arrivo per gli utenti dell’applicazione di messaggistica (via Screenshot)

Non è stato un anno facile per WhatsApp fino ad ora, con gli utenti che dovranno accettare in nuovi termini di servizio che hanno creato non pochi malumori. Il nuovo Tos doveva entrare in vigore lo scorso 15 febbraio, ma a causa del messaggio poco chiaro, il Garante della privacy aveva bloccato il tutto, fermando quindi l’aggiornamento. Questo provvedimento ha permesso sia al Garante che all’applicazione di aggiornare la sezione riguardante la privacy dell’utenza.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Netflix, annuncio inaspettato: “Interromperemo qualsiasi attività”

Seppur i nuovi termini di servizio non sia obbligatorio, gli sviluppatori di WhatsApp hanno deciso di bloccare diverse funzioni. In un comunicato si legge: “Se non accetterai i termini entro il 15 maggio, non elimineremo il tuo account. Tuttavia, non avrai a disposizione tutte le funzionalità dell’applicazione finché non accetti. Per un breve periodo di tempo, potrai ancora ricevere chiamate e notifiche, ma non potrai leggere o inviare messaggi dall’applicazione“.

WhatsApp, utenti protestano contro i nuovi termini di servizio: cosa cambia

WhatsApp minaccia
I nuovi termini di servizio dell’applicazione (via WebSource)

In molti però ancora non sanno in cosa consistono i nuovi termini di servizio imposti dall’applicazione di messaggistica. Infatti stando a quanto riportato dai portali specializzati, WhatsApp chiede ai propri utenti di accettare la condivisione di informazioni relative al proprio account con Facebook, applicazione a capo di tutti i social posseduti da Mark Zuckerberg. Una novità che permetterà di collegare maggiormente le aziende con gli utenti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Amazon introduce un nuovo metodo di pagamento: come utilizzarlo

Un vantaggio che va a favore anche degli utenti, che potranno comunicare con le multinazionali o negozi online senza ricorrere all’uso dell’e-mail. Le interazioni saranno comunque facoltative, con gli utenti liberi di scegliere se utilizzare o meno gli store online. Inoltre da Menlo Park comunicano che dal 15 maggio sarà possibile esportare le chat da iOS ad Android, e viceversa. Vedremo quindi se alla fine gli utenti decideranno di accettare i nuovi termini di servizio o decideranno di trasferirsi sulle applicazioni rivali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui