Contributi autonomi e professionisti, bella notizia in arrivo: cosa succede

0

Arriva un’ottima notizia per autonomi e professionisti che potrebbero essere esonerati parzialmente da alcuni contributi

Contributi autonomi
Contributi autonomi (Pixabay)

Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha firmato il decreto interministeriale che permetterà ai lavoratori autonomi ed ai professionisti di essere esonerati dal pagamento dei contributi. “Gli uffici del ministero hanno già avviato una interlocuzione con l’Inps per dare corso agli ulteriori passaggi necessari a garantire la massima tutela della platea interessata dal provvedimento”, si legge nella nota del ministro. Nel decreto sono contenute scadenze, procedure ed istruzioni per presentare le domande per lo sconto presente nella Legge di Bilancio del 2021.

Si prevede, sostanzialmente, l’esonero parziale del versamento dei contributi previdenziali riguardanti l’anno 2021 per un importo massimo di 3.000 euro.

LEGGI ANCHE—> Mutuo under 35 senza anticipo, come funziona: tutti i dettagli

Chi può ricevere lo sconto sui contributi per autonomi e professionisti

Decreto Ristori

A beneficiare dello sconto sui contributi sono diverse categorie di lavoratori. In primis autonomi e professionisti della gestione separata INPS, i professionisti iscritti a casse di previdenza obbligatorie. Possono ricevere l’esonero parziale anche medici, infermieri ed operatori a cui sono stati assegnati incarichi di lavoro autonomo o di collaborazione coordinata e continuativa per fronteggiare il Covid-19.

LEGGI ANCHE—> Bonus 1000 euro partite Iva: a chi spetta e come richiederlo

Hanno diritto all’esonero parziale dai contributi per il 2021 coloro che hanno prodotto nel periodo d’imposta del 2019, un reddito non eccedente i 50.000 euro. Ne hanno diritto anche quelli che hanno subito un calo del fatturato o dei corrispettivi nel 2020 che non sia inferiore del 33% rispetto all’anno precedente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui