Champions League, la finale potrebbe non essere a Istanbul: il motivo

0

Champions League, la finale potrebbe non essere a Istanbul: si spinge per spostare l’evento a Wembley, visto il coinvolgimento di due squadre inglesi

Champions League
Champions League, la finale potrebbe non essere a Istanbul: il motivo (Foto: Getty)

La finale di Champions League tra Chelsea e Manchester City potrebbe non disputarsi allo stadio Ataturk di Istanbul come programmato. L’incredibile notizia è arrivata venerdì sera dopo una riunione del governo inglese e l’aggiornamento sui paesi inseriti in lista rossa per il rischio Covid. A comunicarlo in conferenza stampa è stato il ministro dei trasporti britannico, Grant Shapps: “La Turchia è stato inserito nella fascia rossa e quindi stiamo provando a trattare con l’Uefa uno spostamento della finale a Wembley. Siamo pronti per ospitare l’evento”. La partita in programma il 29 maggio vedrà di fronte due compagini inglesi e secondo le intenzioni di Ceferin sarebbe stata aperta a 25.000 spettatori nell’impianto turco (un 30% della capienza).

LEGGI ANCHE >>> Champions League, PSG-Manchester City 1-2: highlights e tabellino della semifinale

LEGGI ANCHE >>> Champions League, Chelsea-Real Madrid 2-0: gli highlights. Tuchel in finale

Champions League, la finale potrebbe non essere a Istanbul: si spinge per spostarla a Wembley

Ora il problema è l’impossibilità per i cittadini inglesi di recarsi negli Stati ritenuti di massima allerta, senza sottoporsi ad una quarantena di 10 giorni al rientro. Anche i calciatori non avrebbero eccezioni e sarebbero quindi costretti a rispettare l’isolamento. Qui nascono però i problemi, visto l’imminente avvio del Campionato Europeo l’11 giugno a Roma.

La Turchia è passata in fascia rossa insieme a Nepal e Maldive ed è ritenuta dal governo di Boris Johnson come un luogo a forte rischio per il Covid.

Wembley sarebbe la soluzione auspicata dalle due inglesi, garantendo anche l’accesso ad una buona quota di tifosi. Una beffa eventuale per Istanbul che nel giro di 12 mesi si vedrebbe togliere la seconda finale di Champions League. Lo scorso anno infatti la Uefa decise di spostare tutto nella “bolla” di Lisbona.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui