Speranza, visite e terapie gratuite per pazienti colpiti dal Covid: “Stanziare 50 milioni di euro”

0

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha proposto che vengano stanziati 50 milioni di euro per i pazienti colpiti gravemente dal Covid.  Serviranno per curarli gratuitamente anche dopo la guarigione

Speranza, visite e terapie gratuite per pazienti colpiti dal Covid
Roberto Speranza (Facebook)

“Il Coronavirus può lasciare, nei pazienti che lo hanno avuto in forma grave, conseguenze anche dopo la guarigione”, a dirlo è stato Roberto Speranza. Per questo motivo il ministro della Salute ha annunciato di aver avanzato una proposta importante da inserire nel Dl Sostegni bis.

Ho proposto che vengano stanziati 50 milioni di euro“, una somma che consentirà al Servizio Sanitario Nazionale di prendere in carico gratuitamente, con esami diagnostici e terapie, tutti i pazienti maggiormente colpiti dal virus. Un’assistenza attiva anche dopo le dimissioni dalla struttura ospedaliera per tutti coloro che si porteranno dietro strascichi del virus.

Tale “provvedimento consentirà, inoltre, di avviare un monitoraggio per acquisire ulteriori dati da mettere a disposizione dei nostri ricercatori”, ha aggiunto Speranza.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE>>> Covid Italia, la situazione del Paese: nessuna regione in zona rossa

Coronavirus, migliora la situazione in Italia

Covid, migliora la situazione in Italia
Covid, migliora la situazione in Italia (Getty Images)

In Italia la situazione inerente ai contagi da Covid-19 sembra essere finalmente migliorata. Difatti, nonostante l’indice Rt sia leggermente in aumento con 0,89, l’incidenza è calata. Per questo motivo la cabina di regia ha ottime notizie per l’intero Paese.

POTREBBE INTERESSARTI QUESTO ARTICOLO>>> Coprifuoco, Di Maio: “16 maggio data auspicabile per superarlo”

Dal prossimo lunedì, 10 maggio, le regioni italiane saranno quasi tutte collocate in zona gialla. E’ prevista la zona arancione solo per Sardegna, Sicilia e Valle d’Aosta. Il colore rosso invece è finalmente scomparso su tutto il Paese. Quanto alle restrizioni, in zona gialla resteranno aperti i ristoranti sia a pranzo che a cena all’aperto e rimane in vigore il coprifuoco dalle 22.00 alle 05.00 del mattino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui