Brasile, strage a Rio nella favela: i morti salgono a 28

0

Si aggiornano i dati della strage di Rio, in Brasile, dove le forze dell’ordine hanno compiuto un vero e proprio blitz sanguinoso: adesso sono 28 i morti.

Brasile strage rio
Salgono i decessi legati alla strage di Rio (via Getty Images)

Negli ultimi giorni il Brasile ha assistito al blitz più sanguinoso di sempre, che in molti hanno definito la ‘Strage di Rio‘. Nella metropoli brasiliana si continuano a contare le vittime, tra le quali spunterebbe anche un agente di polizia. Ad oggi il report dei decessi è salito a 28, dopo l’operazione della polizia contro il narcotraffico nella favela di Jacarezinho, a Rio de Janeiro.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Razzo cinese, la caduta prevista in Italia: allerta della Protezione civile

A riportare la notizia ci hanno pensato i media locali, citando i verbali della polizia. Tra le vittime, come detto, ci sarebbe anche un agente in quello che è stato definito il ‘blitz più sanguinoso della storia‘. Inoltre la sezione Brasile di Amnesty International ha definito quanto accaduto come ‘un massacro’.

Brasile, strage di Rio: tra i morti anche un agente di polizia

Brasile strage Rio
Il blitz più sanguinoso della storia del paese (Getty Images)

Durante il primo report in seguito al blitz, la polizia aveva calcolato 25 morti. Il bollettino dei decessi legati all’operazione è stato aggiornato poco fa ed è salito di tre unità. A riportare la notizia ci ha pensato l’agenzia di stampa ‘Agencia Brasil’. Infatti altre tre persone avrebbero perso la vita in seguito alle ferite riportate.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Amsterdam dice addio al quartiere a luci rosse: ecco cosa succederà

Un’operazione delicata, visto che la favela di Jacarezinho è nota in patria per essere una delle basi del Comando Vermelho (Commando Rosso), ossia un’organizzazione criminale che opera nella zona nord di Rio. Infatti a luglio la Corte Suprema del Brasile aveva sospeso le operazioni della polizia nelle favelas. Il provvedimento era condizionato dalla pandemia e c’era la concessione solamente per i casi estremi, come appunto quella di una delle favelas più pericolose di Rio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui