Caterina Balivo, arriva l’annuncio ufficiale: fan impietriti

0

Caterina Balivo, arriva l’annuncio ufficiale: la domanda circolava da molto tempo, ora la conduttrice napoletana spiega tutto

(Instagram)

Un affetto che certamente fa piacere ma qualche volta può essere anche fastidioso: perché come ha spiegato più volte nel recente passato, quella di Caterina Balivo è stata una scelta di vita. Ha deciso lei di abbandonare temporaneamente il piccolo schermo e la Rai per dedicarsi alla famiglia, quando più ce n’era bisogno e non si pente.

Ma intanto i suoi fan, come un disco rotto, le ripetono la stessa domanda: quando tornerà in televisione? “Sogno di uscire da questa pandemia – ha raccontato a ‘Gente’ – e capire da dove voglio ripartire per cominciare una nuova fase di vita. Tantissime persone mi chiedono quando torno in tv con un mio programma. Ho scelto io di fare un passo indietro e quando sarà possibile, ma questo non dipende da me, tornerò con un bel progetto”.

Ma poi la Balivo ha ricordato che quel tipo di vita non è solo essere in tv per le due ore del programma. C’è tutto un lavoro dietro, ci sono le riunioni con gli autori e lo staff, il trucco e parrucco, la preparazione. E anche se i risultati sono stati ottimi, con la pandemia ha capito di doversi fermare.

(Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Maria Teresa Ruta, confessione straziante: “Ero ricoperta di lividi”

Caterina Balivo e i suoi consigli alle donne: “Imparate ad accettarvi così come siete”

L’intervista a ‘Gente’ però ci consegna anche un altro lato di Caterina Balivo, quello più intimo. Già da quanto aveva 18 anni e viveva ancora ad Aversa ha capito di doversi accettare com’era. E come tutte le donne lotta contro la cellulite, le smagliature, anche quelle che le hanno lasciato le due gravidanze di Guido Alberto e Cora.

(Instagram)

Lei è felice così e consiglia a tutte le donne di prendere quello che viene: “In tv ho fatto le mie battaglie a favore del mondo curvy, le donne in media vestono una 44 non certo la 38. Sarei felice di sapere che mia figlia, crescendo si accettasse senza ricorrere a chirurgie o scompensi alimentari. Le ripeto come un mantra che non bisogna essere belle, ma intelligenti, gentili e generose”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui