Vaccini, Moratti: “Lombardia raggiungerà immunità di gregge per prima”

0

Vaccini, l’assessore al Welfare della Lombardia Letizia Moratti ha commentato i numeri raggiunti dalla sua regione

vaccini moratti
Vaccini, secondo Letizia Moratti la Lombardia sarà la prima regione a raggiungere l’immunità di gregge (Facebook A.Fontana)

La Lombardia è già adesso la prima regione che raggiungerà l’immunità di gregge, grazie alla campagna vaccinale“: ha esordito così la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti tramite il suo profilo Twitter, commentando l’andamento del piano. Le ultime settimane hanno portato ad una forte accelerazione, tanto che sono state somministrate circa 200mila dosi negli ultimi 2 giorni.

Un milione di cittadini lombardi sono immunizzati già con entrambe le dosi di vaccino (per il 60% over 90), mentre 2,5 milioni hanno almeno una dose. La media è superiore alle 100mila vaccinazione, il che ci rende la prima regione che in prospettiva raggiungerà l’immunità di gregge” ha spiegato la vicepresidente su Twitter.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Covid, Figliuolo: “Dopo over 65 apriremo a tutte le età”

Vaccini, Moratti: “Partenza difficile, ma ora corriamo”

AstraZeneca
Numeri confortanti per ciò che riguarda la macchina vaccinale (Foto: Getty)

Abbiamo avuto una partenza difficile, ma ora stiamo correndo” aveva spiegato solamente due giorni fa a Stasera Italia la vicepresidente della Lombardia Letizia Moratti. E i numeri le stanno dando ragione, come confermato poco fa su Twitter. Dando un’occhiata ai dati ufficiali riportati sul sito della Regione e aggiornati alle ore 6 di domenica 2 maggio, ad oggi sono poco 983.390 i cittadini che hanno ricevuto entrambe le dosi. Altre 2 milioni 486mila hanno invece ricevuto solamente la prima.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Vaccinazioni, superate le 20 milioni di dosi somministrate in Italia

Dopo i primi intoppi e le polemiche, ora la macchina vaccinale della Lombardia sembra funzionare. Stando al calendario vaccinale, entro il 18 luglio tutti i cittadini dovrebbero ricevere almeno la prima dose. Il consulente Guido Bertolaso e il presidente Attilio Fontana hanno addirittura ipotizzato la fine di giugno come periodo possibile, ma solo con un aumento cospicuo delle dosi giornaliere somministrate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui