Kabir Bedi, la confessione è straziante: fan commossi

0

Kabir Bedi ha espresso la sua frustrazione e cordoglio nei confronti dell’India, alle prese con la pandemia che sta mettendo in ginocchio il Paese.

Kabir Bedi sta soffrendo a causa della terribile situazione in cui è precipitata l’India. Il Paese e alle prese con la variante indiana del coronavirus che nella nazione asiatica sta facendo raggiungere picchi di contagi e decessi insostenibili, che stanno mettendo in ginocchio il sistema sanitario, prossimo a soccombere.

L’attore, conosciuto e apprezzato dal pubblico italiano per aver vestito i panni dell’iconico pirata Sandokan, ha parlato all’Adnkronos, raccontando quanto sia preoccupante la pandemia. “Ogni giorno sento parlare della morte di persone che conosco, o di qualcuno della loro famiglia. È straziante. Il mio cuore sanguina quando vedo la sofferenza in tutta l’India nei notiziari e nei social media. Mi ricorda quello che l’Italia ha sofferto in quella terribile prima ondata, a partire dalla Lombardia”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Aurora Ramazzotti, confessione commovente: da pelle d’oca – FOTO

Kabir Bedi, la confessione è straziante: fan commossi

“Nella mia vita mi sono sempre adoperato per far conoscere l’Italia in India e l’India in Italia. Nel momento di grande sofferenza che il mio Paese sta vivendo non mi sorprende e mi riempie il cuore la mano tesa da parte della mia seconda patria, l’Italia”.

L’Italia per Kabir è la sua seconda casa. Grazie alla popolarità raggiunta sul finire degli anni ’70 con lo sceneggiato televisivo di Sergio Sollima sull’eroe di Emilio Salgari, l’attore si è ritagliato un posto speciale nel cuore degli italiani.

“Ringrazio il presidente Mario Draghi per la sua decisione di sostenere l’India oggi con la fornitura di uomini e mezzi. E ringrazio tutto il popolo italiano che anche in questi momenti difficili non fa mai mancare il suo spirito di solidarietà”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui