Coprifuoco, Gelmini: “Pronti a modificare le regole, ecco come”

0

Coprifuoco, la ministra per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini ha affrontato il tema e le possibili modifiche

coprifuoco gelmini
Coprifuoco e modifica delle regole, è intervenuta la ministra Gelmini (Getty Images)

È senza dubbio il tema più caldo delle ultime settimane: il coprifuoco. Con il decreto riaperture, sono tornate le zone gialle e i ristoranti hanno potuto riaprire anche a cena. A far storcere il naso è però l’obbligo di tornare a casa entro le ore 22, misura che di fatto taglia le gambe alla ristorazione di sera.

A seguito delle continue discussioni e litigi tra forze politiche, si è arrivati ad una prima conclusione: in base ai numeri, potrebbero esserci modifiche anche nell’immediato futuro. Lo ha confermato la ministra per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini, in collegamento da remoto al Festival del Lavoro: “Pronti a intervenire gradualmente sulle regole e ad alzare il coprifuoco alle 23, fino a toglierlo del tutto“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, variante indiana colpisce 17 Paesi: le ultime

Coprifuoco, Gelmini: “Analisi sull’andamento ogni 15 giorni”

Covid Vacanze
Le sue parole sul tema (via Getty Images)

Come confermato dalla ministra per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini al Festival del Lavoro, all’interno del decreto è presente un meccanismo che prevede l’analisi dei dati su contagi e vaccinazioni ogni 15 giorni.Siamo consapevoli che la pandemia ha bruciato molti posti di lavoro. Stando alle stime dell’Organizzazione Mondiale del Lavoro, nel 2020 il numero di ore lavorate è calato dell’8,8% rispetto al 2019” ha sottolineato la ministra: “Si tratta di 12 miliardi di ore perse a settimana, ossia 250 milioni di posti di lavoro a tempo pieno“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Brigate Rosse, arrestati sette ex terroristi in Francia: tre in fuga

Il vero ristoro sarà il poter tornare a lavorare, riaprendo attività economiche e garantendo i posti di lavoro. Il virus non è ancora sparito, agisce attraverso le varianti. È per questo che il governo Draghi ha deciso di procedere con riaperture graduali e in sicurezza” ha concluso la Gelmini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui