Vittoria Puccini, notizia da sogno: è riuscita nell’impresa

0

Vittoria Puccini è riuscita in un’impresa che nessuno mai si sarebbe aspettato: la notizia di queste ore è da sogno

Vittoria Puccini
Vittoria Puccini (Instagram)

Gli ascolti tv di ieri, lunedì 26 aprile, per ciò che riguarda il prime time, hanno visto trionfare Vittoria Puccini con l’ultima puntata de La Fuggitiva. La fiction d’azione ha appassionato 5.311.000 spettatori (22.2%), i quali ora sognano una seconda stagione.
Pesante disfatta per L’Isola dei Famosi che ieri, per la prima volta, ha raccolto meno di tre milioni di spettatori. Per la precisione i naufraghi sono stati seguiti da 2.877.000 spettatori pari al 17,4% di share.

I risultati degli altri canali:

  • Rai 2 – Finalmente Sposi 888.000 spettatori (3,5%).
  • Italia 1 – Fast & Furious 7 1.511.000 (6,6%).
  • Rai 3 – Report 2.291.000 (9,3%).
  • Rete 4 – Quarta Repubblica 908.000 (4,8%).
  • La 7 – Chernobyl 542.000 (2,5%).
  • Tv8 – 4 Ristoranti 427.000 (1,6%).
  • Nove – Centurion 288.000 (1,2%).

LEGGI ANCHE—> Royal Family, clamorosa indiscrezione: “Via dalla famiglia”

Vittoria Puccini ritornerà con La Fuggitiva 2?

(Instagram)

La Fuggitiva è terminata solamente ieri, come già detto, con un boom di ascolti con pochi eguali. Ora i fan si chiedono se una seconda stagione si farà o meno. Molto dipenderà anche dagli impegni e dalla disponibilità della protagonista, Vittoria Puccini, che è già al lavoro per un’altra serie, Non mi lasciare (Rai 1).

LEGGI ANCHE—> Bianca Guaccero, pessimo annuncio sul Covid: le condizioni di salute

Carlo Carlei, che ha diretto la fiction, ha ammesso: “La risposta la darà il pubblico, come sempre, che si affezionerà a questi personaggi, sarà difficile dimenticarsi di Arianna e Michela. Noi ci siamo lasciati una porta aperta, per poter eventualmente riproporli in una fase successiva delle loro esistenze. Abbiamo tracciato le linee per una seconda stagione, la più evidente è rappresentata dalla loro potenza, quello è sempre un ottimo seme da piantare. Poi, ovviamente, ci sono tante logiche produttive”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui