Superlega, Milan e Juventus rischiano ancora la Champions: il motivo

0

Superlega, Milan e Juventus rischiano ancora la Champions: Ceferin è stato chiaro è ha lanciato accuse pesanti nei confronti dei due club italiani

Champions League
Superlega, Milan e Juventus rischiano ancora la Champions: il motivo (foto: Getty)

La Superlega sembra essere naufragata, almeno per il momento, tuttavia continua ad avere un grande clamore mediatico, proprio per bocca dei diretti interessati. Un continuo botta e risposta tra i presidenti di alcuni dei club coinvolti e le istituzioni del calcio mondiale. Uefa e Fifa sono state chiare fin dal principio, nessuna apertura e massima punizione per chiunque provi ad organizzare una competizione alternativa. Nonostante la stessa JP Morgan, banca finanziatrice del progetto, abbia ribadito che c’è stato un errore di valutazione nel progetto, Florentino Perez non intende mollare. Il numero uno del Real Madrid, che sarebbe diventato anche il presidente della Superlega ha rilanciato nelle ultime ore, forte anche dell’appoggio di due società italiane, oltre che al Barcellona. Milan e Juventus, a differenza delle società inglesi, non hanno chiesto scusa a tifosi e Uefa e sono rimasti agganciati al treno dei Blancos. L’idea è quella di rimodellare la formula del torneo, ma di riproporlo più avanti.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, pronti due colpi top: tutti i dettagli

LEGGI ANCHE >>> Superlega, il progetto è fallito: c’è il comunicato ufficiale

Superlega, Milan e Juventus rischiano ancora la Champions: le pesanti accuse di Ceferin

Uefa Ceferin
Superlega, Milan e Juventus rischiano ancora la Champions: le pesanti accuse di Ceferin (Foto: Getty)

Proprio per questo il presidente della UefaAleksander Ceferin, è tornato a tuonare attraverso una nuova intervista. Queste le sue dichiarazioni alla rivista tedesca Der Spiegel: “Chiunque continui a essere coinvolto nella Superlega, in futuro non potrà giocare nelle competizioni Uefa. Nonostante ciò credo che anche senza i quattro club ancora coinvolti le nostre competizioni saranno bellissime lo stesso”. Il chiaro riferimento è a Real Madrid, Barcellona, Milan e Juventus. 

Poi all’Associated Press, il capo dell’organismo europeo ha aggiunto: “Questi club devono decidere se stare con noi o andare per la loro strada. In tal caso sarebbero esclusi dalla Champions e valuteremo anche azioni legali”. Al momento, dopo la riunione della Uefa di venerdì, non si è arrivati a parlare di sanzioni, rimandando qualsiasi scelta alle prossime settimane. Il tema resta molto delicato e le due italiane (l’Inter ha mantenuto una posizione diversa, equiparandosi alle inglesi) rischiano davvero grosso. La Champions League dell’anno prossimo non dipende solo dal campo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui