Russia, Putin risponde alle sanzioni degli Usa: c’è una grande novità

La Russia risponde alle pesanti sanzioni inflitte dagli Usa, ma il presidente Vladimir Putin lancia un grande novità: c’è apertura ad un dialogo con Biden.

Russia Putin Usa
La risposta del presidente russo agli Usa (Getty Images)

Continua lo scambio di sanzioni tra Usa e Russia, con il presidente Vladimir Putin che però lancia un’importantissima novità. Infatti per la prima volta dall’insediamento di Joe Biden, Putin apre al dialogo con il governo americano. Il 46esimo presidente statunitense aveva ipotizzato un vertice per il mese di luglio, in cui discutere di una collaborazione tra i due paesi, una proposta accolta a braccia aperte dal leader russo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Nasa, il ritorno sulla Luna sarà con Space X: il progetto con Elon Musk

Allo stesso tempo, però, la Russia ha annunciato le sue sanzioni contro il governo americano. L’annuncio è arrivato dal Ministro degli Esteri, Serghei Lavrov, che ha chiesto a 10 diplomatici americani di lasciare il Paese ed ha chiesto all’ambasciatore americano, John Sullivan, di fare rientro a Washington. Ma non solo, la Russia ha anche sanzionato otto alti funzionari statunitensi, tra cui spiccano i leader di Cia e Fbi. Infine il paese russo metterà fine alle Ong americane nel paese, per evitare che intralcino gli affari interni.

Russia, Putin risponde agli Usa: le sanzioni il giorno dopo le parole di Biden

Russia putin usa
L’annuncio da parte del presidente Vladimir Putin (Getty Images)

La mossa di Putin arriva dopo il pugno duro utilizzato da Joe Biden durante la giornata di ieri. Infatti tra le tante sanzioni, il presidente americano impedisce alla Russia di finanziarsi sui mercati internazionali, visto che impedisce alle istituzioni americane di trattare direttamente titoli di Stato del debito russo. Le sanzioni di Biden sono arrivate per punire la presunta interferenza nelle ultime elezioni, lo scandalo hacker e la posizione russa su Crimea ed Ucraina.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Usa, Biden tende la mano a Putin: “Vogliamo rapporti stabili con la Russia”

D’altra parte, lo stesso Lavrov, in qualche modo ha fatto capire che le sanzioni russe non saranno dolorose come quelle americane. Infatti l’unica cosa che la Russia può fare per ostacolare l’economia a stelle e strisce è licenziare dai 300 ai 400 dipendenti americani sul suo territorio. Nonostante le tensioni diplomatiche, però, Vladimir Putin si dice pronto a sedersi al tavolo con Joe Biden per discutere una presunta collaborazione. Il summit dovrebbe tenersi in territorio neutrale, con Helsinki che si è detto disposto ad ospitarlo. Inoltre una collaborazione tra i due paesi sarebbe a dir poco storica e potrebbe chiudere le tensioni che caratterizzano i rapporti tra Russia e Usa.