Bonus Vacanze 2021, novità in vista per tutti: italiani euforici

0

Bonus Vacanze 2021, novità in vista per tutti: il governo ha previsto un budget importante in vista dei prossimi mesi, italiani euforici

(Pixabay)

Nel 2020 è stata una necessità dettata dalla pandemia, ma la situazione non è cambiata., Anzi, se possibile è anche peggiore rispetto ad un anno fa e per questo il Bonus Vacanze 2021 è quanto mai necessario per rilanciare un settore in profonda crisi.

Tutti gli italiani che ne hanno diritto potranno richiederlo anche in vista dei prossimi mesi, con alcune novità importanti in vista. I conti infatti non tornano: nel 2020 il governo aveva previsto un fondo pari a 2,6 miliardi di euro per sostenere le spese degli italiani. Ma in realtà sono stati richiesti soli 820 milioni, praticamente solo un terzo.

Quelle risorse avanzate quindi torneranno disponibili ma con regole nuove come ha anticipato il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia. L’idea è quella di allargare la platea dei servizi e per questo sta pensando di rendere spendibile il bonus vacanze anche presso le agenzie di viaggio che un anno fa erano rimaste escluse.

coronavirus california
(Getty Images)

POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Bonus Vacanze, erogati oltre un milione di incentivi: le regioni

Bonus Vacanze 2021: come funziona, come si può chiedere e quanto spetta per ogni famiglia

Come funzionerà il Bonus Vacanze 2021? Esattamente come un anno fa il contributo arriva fino ad un massimo di 500 euro per le famiglie con almeno tre componenti. Potrà essere utilizzato per soggiorni in villaggi turistici, alberghi, campeggi, agriturismi e bed & breakfast ma esclusivamente in Italia.

SPID identità digitale multe
(Websource)

Possono ottenerlo i nuclei familiari oppure i singoli con Isee fino a 40mila euro, presentando la Dsu (Dichiarazione sostitutiva unica). Lì dentro sono contenuti i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali di ogni nucleo familiare ed è valido  dal momento della presentazione  fino al 31 dicembre successivo. L’importo del bonus sarà pari a 500 euro per nucleo composto da tre o più persone, 300 euro per due persone e 150 euro da una persona.

Per ottenerlo serve che almeno un componente del nucleo familiare sia in possesso di un’identità digitale Spid (Sistema pubblico di identità digitale) o Carta d’identità elettronica. Al momento della richiesta bisogna  inserire le credenziali Spid e successivamente caricare anche l’Isee.

(Pixabay)

Nel 2020 le famiglie che l hanno richiesto e utilizzato potevamo scegliere tra circa 10 mila strutture. In testa alle scelte l’Emilia Romagna (con 13% del totale), seguita dal Trentino Alto Adige (9%) e dalla Toscana (7%).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui