Israele, stop all’obbligo della mascherina all’aperto: ora si punta al turismo

La campagna di immunizzazione sta dando ottimi risultati in Israele dove sarà possibile non indossare più la mascherina all’aperto. Il Governo adesso mira alla ripresa del turismo

Israele, stop all'obbligo della mascherina all'aperto
Israele, stop all’obbligo della mascherina all’aperto (Foto: Getty)

Calano le restrizioni all’aperto in Israele dove dal prossimo 18 aprile non sarà più obbligatorio indossare la mascherina. Non vale la stessa cosa nei luoghi al chiuso dove sarà invece ancora obbligatorio ricorrere ai dispositivi di sicurezza individuale.

E’ stato stabilito, a distanza di un anno, in una nuova direttiva del ministero della Sanità. Inoltre, grazie all’avanzamento della campagna di immunizzazione, in Israele come in Inghilterra, si sta già pensando alle nuove regole che consentiranno i viaggi internazionali rispettando però protocolli serrati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Vaccini, l’Ue sceglie Pfizer, Moderna e CureVac per il futuro: svolta nel 2022

Israele, in cima alle classifiche per l’alto numero di vaccinati rispetto alla popolazione totale

Israele, si punta al turismo
Israele, si punta al turismo (Pixabay)

Grazie all’alto numero di abitanti immunizzati, in Israele si guarda già avanti puntando sulla ripresa del turismo. Con la riapertura di bar e negozi, è stato annullato anche l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto.

LEGGI QUESTO ARTICOLO>>> Covid, in Brasile mancano i sedativi: pazienti intubati vengono legati

Quanto ai viaggi però, bisognerà strutturare delle regole e dei protocolli precisi in modo tale da favorire la ripresa del turismo e di viaggiare anche all’estero. Direttive alle quali dovranno sottostare sia gli israeliani che i turisti in arrivo nel Paese.