Covid, in arrivo il diritto alla disconnessione per il mondo smart working

0

In arrivo il ‘diritto alla disconnessione’ per gli smart workers. E’ stato approvato un nuovo emendamento al decreto Covid

Covid, in arrivo il diritto alla disconnessione
Smart working (Pixabay)

La pandemia ha cambiato la vita di tutti soprattutto dal punto di vista lavorativo e in tanti sono dovuti ricorrere allo smart working. Ed è proprio qui che le commissioni Lavoro e Affari sociali della Camera, hanno voluto approvare un nuovo emendamento al decreto Covid.

Questo, previ accordi, da il diritto alla disconnessione da strumenti tecnologici e da piattaforme informatiche senza comportare ripercussioni con le aziende tantomeno problemi dal punto di vista retributivo.

LEGGI QUESTO ARTICOLO>>> Bonus assunzioni giovani 2021: a chi spettano gli incentivi?

Smart working, il M5S a favore del nuovo emendamento

Covid, in arrivo il diritto alla disconnessione
smart working

Si è detto favorevole e soddisfatto il M5S: “Per la prima volta in un testo normativo si parla di ‘diritto alla disconnessione’. In questo modo non solo tuteliamo i tempi di riposo e la salute del lavoratore, ma lo facciamo senza che vi siano ripercussioni sul rapporto di lavoro”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Assicurazioni, troppe le truffe online: come riconoscerle e difendersi

Come si legge in una nota, questo avviene senza compromettere dunque il rapporto di lavoro o i trattamenti retributivi. Un diritto che andrebbe riconosciuto anche quando la pandemia sarà finita e su questo il M5S afferma che sarà necessario confrontarsi affinché possa avvenire.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui