Calciomercato Juventus, bomber in arrivo: la carta è Demiral

La Juventus per portare a Torino il bomber da doppia cifra è pronta a sacrificare il cartellino di Demiral.

Demiral e Ronaldo ©Getty Images

“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”. Questo estratto da “Amici mai”, brano di Antonello Venditti, riassume al meglio ciò che potrebbe accadere in casa Juventus in estate. I bianconeri cercano un bomber da affiancare a mister 5 palloni d’oro, e Alvaro Morata e Paulo Dybala non soddisfano i requisiti. Entrambi gli attaccanti, sia lo spagnolo che l’argentino, sono una forza della natura ma per una squadra come la Juventus, alla ricerca costante della perfezione, non c’è spazio per chi è discontinuo sotto porta. Così Fabio Paratici, sempre attivo sul fronte calciomercato, ha trovato il profilo che più si adatta alle esigenze della società torinese. Si tratta di un ragazzo che in 30 apparizioni ha messo a segno ben 16 reti, di cui 3 in Champions League.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Juventus, CR7 choc: il gesto a fine gara fa tremare tutti i tifosi – FOTO

Calciomercato, la Juventus vuole Kean: la carta è Demiral

Calciomercato Juventus Morata
Moise Kean (via Getty Images)

Solo due anni fa Moise Kean venne ceduto all‘Everton e l’estate scorsa girato dai Toffees al PSG. Lasciò la Juventus da ragazzo talentuoso mentre in Premier League la sua crescita si era stabilizzata. Alcune bravate hanno poi costretto la società inglese a cederlo e così il prodotto del vivaio bianconero si è trovato catapultato all’ombra della Tour Eiffel.

L’aria parigina gli ha fatto bene e avere compagni di squadra come Mbappé e Neymar sicuramente ha agevolato il suo percorso di crescita a tal punto da essere passato da “patata bollente” a “oggetto dei desideri”.

La Juventus fra tutte è pronta a riabbracciare Moise, ma per farlo bisognerà staccare un assegno da 50 milioni di euro. Troppi anche per una società come la Vecchia Signora che, come tutti i club europei, ha subito l’urto della pandemia. Così, per abbassare le pretese dei transalpini, Fabio Paratici è pronto a inserire il cartellino di Demiral.