Assicurazioni, troppe le truffe online: come riconoscerle e difendersi

0

Molte sono le truffe online riguardanti le assicurazioni: scopriamo come fare per riconoscerle e quindi difendersi

Assicurazioni
Assicurazioni (via Pixabay)

Negli ultimi tempi si sono moltiplicate le truffe online riguardanti le polizze assicurative. Nel 2020, secondo i dati dell’IVASS, sono stati 241 i siti segnalati e bloccati. Un numero decisamente in crescita negli ultimi 5 anni, nel 2015 infatti sono stati solamente 4.

Gli esperti di Seguigio.it hanno portato avanti un’indagine, per raccogliere diversi fattori che permettono di riconoscere i raggiri e dare alcuni consigli su come difendersi.

I siti-truffa tendenzialmente sono molto scarni e spesso solo costituiti dalla sola homepage con il rimando ad una pagina di contatto. In alcuni casi si rifanno a nomi e loghi di importanti compagnie di assicurazioni. I canali di contatto sono un numero di telefono, utilizzabile solo attraverso un sistema di messaggistica, un indirizzo e-mail non certificato ed un numero di telefono fisso, spesso non in funzione.

Nella homepage si richiedono subito i dati personali dell’utente, come nome e cognome, nascita, telefono ed e-mail oltre alla targa, marca e modello dell’auto.

Una volta finiti sul sito-truffa ed abboccati all’esca, l’utente verrà contattato dal truffatore che si spaccerà per intermediario. Attraverso una serie di verifiche, quest’ultimo sarà in grado di offrire un prezzo assicurativo inferiore a quello che dovrebbe pagare il consumatore. Successivamente, verranno forniti preventivo, estremi di pagamento e la polizza contraffatta.

LEGGI ANCHE—> Bonus assunzioni giovani 2021: a chi spettano gli incentivi?

Assicurazioni truffa, come difendersi

pensione Invalidità
pensione Invalidità (Pixabay)

Per tutelarsi, bisogna stare attenti e diffidare da alcuni siti. In primis, si tenga a mente che un operatore assicurativo non proporrà mai come contatto un numero di cellulare per utilizzare Whatsapp e Telegram. La mail, inoltre, delle compagnie verificate ha un dominio proprio in gestione (esempio, l’Alfa avrà una mail del tipo: nome@alfa.it). Bisogna stare lontani da siti privi di sezioni come policy, condizioni di utilizzo ed altri simili. Diffidare anche da chi propone polizze temporanee e che chiede i dati di contatto nella pagina principali.

LEGGI ANCHE—> Bonus INPS 2400 euro, come ottenere subito i soldi

Inoltre, prima di finalizzare qualsiasi operazione, si può verificare se la compagnia o l’intermediario sono presenti nei registri. Per farlo basta andare sul sito dell’IVASS o chiamare il Contact Center Consumatori dell’IVASS all’800.48.66.61.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui