Thiago Silva salvato dalla moglie: rischiava di morire

0
La colonna difensiva del Chelsea all’età di 21 anni scoprì di essersi ammalato di tubercolosi.

Non era altro che un ventunenne quando nel 2005, da giovane promessa della Dinamo Mosca, scoprì di essersi ammalato di tubercolosi. La sua carriera era in rampa di lancio ma quella tragica scoperta lo costrinse a fermarsi per un anno. La tubercolosi era in stato avanzato e i dottori avevano preso in considerazione addirittura l’idea di rimuovere una parte dei suoi polmoni per assicurarne la sopravvivenza.

A imporsi categoricamente e a rifiutare dale intervento sono state le donne più importanti della sua vita: mamma Angela e sua moglie Isabella. Furono loro a convincere il difensore a rifiutare la proposta avanzata dai medici, dato che un operazione simile avrebbe messo a repentaglio la sua carriera da calciatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Ibrahimovic al ristorante in zona rossa: guai per l’attaccante svedese

Thiago Silva salvato dalla moglie: rischiava di morire

Quando Thiago Silva scoprì di essere malato accusò alcuni sintomi come febbre alta, attacchi di tosse e forte sudorazione. Venne trasportato in ospedale e mandato d’urgenza in clinica dove i medici hanno condotto una serie di esami per determinare il suo quadro clinico.

I dottori rimasero stupefatti quando scoprirono che il difensore soffriva di tubercolosi, e aveva addirittura contratto la malattia sei mesi prima della loro scoperta. In quel momento i medici gli dissero che si salvò per un pelo: mancavano due settimane e poi sarebbe morto se non l’avessero scoperto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui