Coronavirus, bollettino 9 aprile: 18.938 contagi e 718 morti

0

L’ultimo bollettino medico emanato dalla protezione civile mette al corrente l’intera popolazione italiana di un leggero aumento di casi nel Bel Paese.

covid-19 bollettino
Covid-19, il bollettino aggiornato

Dopo il monitoraggio settimanale, il ministro Speranza firmerà le nuove ordinanze che entreranno in vigore a partire da lunedì 12 aprile. L’Italia dovrebbe essere tutta arancione ad eccezione di 4 regioni che resteranno in zona rossa: Campania, Valle d’Aosta e Puglia. A queste potrebbe aggiungersi la Sardegna.

La Sardegna registra il valore Rt più alto 1.54. A seguire Valle d’Aosta con 1.39 e Sicilia con 1.22. Le tre regioni con l’indice nettamente al di sotto dell’1 sono Friuli Venezia Giulia a 0.79, Emilia Romagna e Molise (entrambe a 0.81).

Di seguito la tabella con gli Rt delle Regioni. Abruzzo 0.89;  Basilicata 1.15;  Calabria 0.93;  Campania 1.19; Emilia-Romagna 0.81; FVG 0.79; Lazio 0.9; Liguria 1.19; Lombardia 0.85; Marche 0.86; Molise 0.81; Piemonte 0.9; PA Bolzano 0.91; PA Trento 0.86; Puglia 1.06; Sardegna 1.54; Sicilia 1.22; Toscana 1.02; Umbria 0.97; Valle d’Aosta 1.39; Veneto 0.96.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Covid, De Rossi ricoverato all’ospedale Spallanzani: le sue condizioni

Coronavirus, bollettino 9 aprile: 18.938 contagi e 718 morti

La curva epidemica, anche se di poco, continua a salire. Nella giornata di ieri si erano registrate 17.221 nuove positività mentre il bollettino di oggi, giovedì 8 aprile, ci mostra che ad aver contratto il virus sono 17.221 persone. I decessi sono 718 mentre il numero di guariti è di 26.175. Mentre 12.288.808 sono le dosi di vaccino somministrate in totale.

⁣Coronavirus, bollettino di oggi:

• 18.938 contagiati
• 718 morti
• 26.175 guariti

-60 terapie intensive | -705 ricoveri

362.973 tamponi
Tasso di positività: 5,2% (+0,5%)

12.288.808 dosi di vaccino somministrate in totale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui