Vaccino AstraZeneca agli over 60 anche in Italia: le parole di Figliuolo

0

Anche in Italia il vaccino di AstraZeneca sarà consigliato per gli over 60. Per il commissario straordinario Figliuolo non cambia il piano vaccinale. 

Vaccino AstraZeneca
Il siero consigliato ad una fascia d’età (Foto: Getty)

Nella conferenza stampa di ieri, a sorpresa l’Ema non ha imposto limitazioni sull’utilizzo del vaccino di AstraZeneca. Infatti il siero potrà continuare ad essere somministrato a tutta la popolazione, con l’Ente Regolatore del Farmaco europeo che però avverte che potrebbero verificarsi dei casi di trombosi. Inoltre sarà nuovamente aggiornato il bugiardino del siero, con l’Ema che ha elencato una serie di controindicazioni che potrebbero avvertirci dell’arrivo di una trombosi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino AstraZeneca, Ema: “Trombosi possibile effetto, no a restrizioni”

Intanto però anche il generale Francesco Paolo Figliuolo consiglia di somministrare il siero agli over 60. Una scelta, che come afferma lo stesso commissario straordinario, non andrà minimamente ad impattare sul piano vaccinale. Inoltre sulla base degli approvvigionamenti in corso nel mese di aprile, potranno esserci consegne superiori del 15-20% rispetto alle previsioni. Da oggi, quindi il vaccino Vaxzevria potrà essere somministrato anche alla fascia d’età che va dai 60 ai 79 anni. Andiamo quindi a vedere le parole di Figliuolo sul piano vaccinale.

Vaccino AstraZeneca, Figliuolo sicuro: “Il piano vaccinale non cambia”

Vaccino AstraZeneca
Le parole del commissario generale sul siero di Oxford (Getty Images)

L’Italia quindi è pronta a seguire le orme di Germania e Francia, con il vaccino AstraZeneca che sarà somministrato preferibilmente alle persone Over 60, quindi alla fascia d’età che va dai 60 ai 79 anni. Il commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo ha affermato che si tratta di una platea di circa 13,6 milioni di persone, di cui 2,2 milioni che hanno già ricevuto la prima dose. Inoltre lo stesso Figliuolo ha affermato che l’Ema ha ribadito il rapporto favorevole rischi/benefici.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Germania valuta nuovo lockdown: preoccupano le terapie intensive

Infine il commissario straordinario ha rivolto un saluto ai Presidenti di Regione, invitandoli a continuare le somministrazioni dando priorità alle persone fragili e ultra-ottantenni. Ad anticipare l’invito di Figliuolo ci avevano pensato le parole del Ministro della Salute Roberto Speranza. Però il Ministro della Salute ha deciso di ribadire che il richiamo si potrà fare anche a chi ha ricevuto già la prima dose di AstraZeneca. Continua così il piano vaccinale italiano, con il Paese che ha come obiettivo il raggiungimento delle 500mila somministrazioni giornaliere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui