Milano, cinque arresti tra cui il Sindaco di Opera: 2.000 mascherine dirottate

0

Finiti nel mirino dei militari dell’arma di Opera il primo cittadino, la dirigente dell’ufficio tecnico e tre imprenditori edili

Milano, cinque arresti tra cui il Sindaco di Opera
Carabinieri (Pixabay)

I carabinieri di Opera (Milano) questa mattina hanno avviato un provvedimento nei confronti del Sindaco Antonio Nucera, della dirigente dell’ufficio tecnico del Comune, Rosaria Gaeta e di 3 imprenditori edili.

Accusati a vario titolo di peculato, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Il Sindaco Nucera è finito agli arresti domiciliari.

POTREBBE INTERESSARTI QUESTO ARTICOLO>>> Guardia di Finanza, truffa ed abuso d’ufficio: arrestato un colonnello

Ai domiciliari il Sindaco di Opera: dirottate 2.000 mascherine chirurgiche ad amici e familiari

Milano, cinque arresti tra cui il Sindaco di Opera
Antonio Nucera (Facebook)

Il Sindaco di Opera (Comune alle porte di Milano), Antonio Nucera, sarebbe finito agli arresti domiciliari anche per aver dirottato le forniture di mascherine della Protezione civile verso i suoi uffici per poi distribuirle ad amici, parenti e dipendenti comunali. Tutto questo in un periodo in cui il Coronavirus perseverava sul nostro Paese.

VEDI ANCHE >>> Covid: un anno di chiusure. Le voci dei commercianti: “Siamo in ginocchio, ora riapriremo comunque”

I dispositivi di protezione individuale erano stati inviati nei mesi di marzo e aprile 2020 al Comune di Opera ed erano destinati alla Rsa di Noverasco ed alle farmacie. Si parla di circa 2.000 mascherine chirurgiche.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui