Alessandra Amoroso salvata dalla psicoanalisi: “Mi violentavo”

0

Alessandra Amoroso confessa il suo momento più buio e la battaglia contro le sue paure. La salvezza è arrivata con la psicoanalisi: “Mi violentavo”

(Getty Images)

Un ritratto inedito di Alessandra Amoroso, quello che è emerso dall’ultima intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’. Non la regina del pop italiano, la cantante uscita da un talent ma poi capace di farsi apprezzare anche per altro, ma una persona fragile che ha dovuto scavare in se stessa per trovare la forza.

Tutto è nato nel periodo del lockdown ma in realtà era cominciato molto prima. Sandrina come la chiamano in famiglia e quelli che le vogliono bene, ha sempre avuto paura del buio e della solitudine. Vivere lontano dalla famiglia e non poterla raggiungere per trovare conforto, per lei è stato un male insopportabile ma anche un dolore necessario per trovare una via.

DE non ha paura ad ammettere che ha dovuto farsi aiutare per uscirne fuori: “Mi sono presa per mano e mi sono ascoltata, ma in parallelo ho fatto analisi. Il percorso è partito prima, ma il lockdown mi ha dato consapevolezza”.

(Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Valentina Ferragni, dolorosa confessione: “Non è andata bene”

Alessandra Amoroso e il percorso per la rinascita: salvata dalla musica e dagli affetti veri

Alessandra Amoroso ammette che avrebbe potuto vivere più serenamente questi dieci anni di successi. Invece era sempre iper critica con se stessa e non riusciva a godersi anche i momenti belli: “Mi riempivo di autocritiche, mi violentavo psicologicamente, mi chiedevo se mi meritassi il successo, sentivo la responsabilità verso chi dormiva in tenda per venire a un mio concerto, mi sentivo in colpa per il tempo non dedicato alla famiglia”.

Ancora una volta l’ha salvata la musica, ma anche il coraggio di rimettersi in discussione. Il percorso interiore che ha fatto le è servito per guardarsi dentro e capire che era una persona migliore di quanto non pensasse e certo il lockdown l’ha aiutata. Quello che poteva essere un limite, per la cantante salentina è diventata un’opportunità.

Alessandra Amoroso
Alessandra Amoroso (screenshot da Instagram)

Ora può pensare con serenità al futuro: “Ho capito invece che c’è gente che ha bisogno di me quanto ho bisogno io di loro. Ho messo un punto e ho voltato pagina. Adesso so chi sono. Per la prima volta in 12 anni dalla vittoria ad Amici, mi guardo alle spalle e sono orgogliosa”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui