Vaccino Covid, Johnson & Johnson avvia i test sugli adolescenti: 16 e 17 anni

0

Vaccino Covid, Johnson & Johnson avvia i test sugli adolescenti: 16 e 17 anni. I primi giovani analizzati provengono dal Regno Unito e dalla Spagna

Vaccino Johnson & Johnson
Vaccino Covid, Johnson & Johnson avvia i test sugli adolescenti: 16 e 17 anni (Foto: Getty)

Non si fermano le sperimentazioni per i vaccini anti Covid-19. Nello specifico, l’ultimo ad essere stato approvato anche dall’Ema e dall’Aifa, il Johnson & Johnson, testerà gli effetti del suo farmaco anche sugli adolescenti. In Italia il suo arrivo è previsto per il prossimo 16 aprile, con un totale di 5 milioni di dosi da qui a settembre (basta una sola iniezione per immunizzare). Nel frattempo si cerca di capire però come reagiscono anche i ragazzi tra i 16 e i 17 anni. Ad annunciare il test è stata la stessa azienda americana nella serata di venerdì.

In generale le prove sull’efficacia del vaccino vanno avanti da settembre e ora è arrivato il momento di estendere la gamma di sperimentazioni. La fascia analizzati sarà tra i 12 e i 17 anni, partendo proprio dai più “grandi”.

Il Dr. Paul Stoffels, vice presidente del comitato esecutivo e direttore scientifico di J&J, ha notato il “profondo impatto” della pandemia sull’istruzione, la salute mentale e il benessere degli adolescenti. “È fondamentale sviluppare vaccini per tutti, ovunque, per aiutare a combattere la diffusione del virus con l’obiettivo di tornare alla vita di tutti i giorni“, ha dichiarato in una nota.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino Covid, Johnson&Johnson in Italia a partire dal 16 aprile

LEGGI ANCHE >>> Vaccino Johnson & Johnson, rovinate 15 milioni di dosi: consegne a rischio

Vaccino Covid, Johnson & Johnson avvia i test sugli adolescenti: a breve si procederà anche sui bambini

J&J vaccino su adolescenti
Vaccino Covid, Johnson & Johnson avvia i test sugli adolescenti: a breve si procederà anche sui bambini (Foto: Getty)

Il responsabile della lotta al Covid negli Usa, Anthony Fauci, principale consigliere medico della Casa Bianca, ha recentemente affermato che i vaccini per bambini saranno pronti al massimo a partire dall’autunno. A quanto pare i più piccoli, però, dovranno attendere il 2021 per avere la propria dose.

Anche le aziende di Moderna e Pfizer hanno recentemente annunciato sperimentazioni di vaccini per bambini, addirittura sotto i 12 anni.

Il vaccino di J&J sarà inizialmente testato su un piccolo numero di adolescenti, di età compresa tra 16 e 17 anni, quindi esteso a un gruppo più ampio. Lo studio si sta attualmente basando su ragazzi provenienti da Spagna e Regno Unito, e presto includerà anche gli Stati Uniti, i Paesi Bassi e il Canada.

Johnson & Johnson sta anche discutendo con le autorità sanitarie “per avviare studi su donne incinte e neonati nel prossimo futuro”, come dichiarato dal responsabile globale ricerca e sviluppo dell’azienda, il Dr. Mathai Mammen.

Nel frattempo la produzione di J&J prevede una fornitura in tutto il mondo di 100 milioni di dosi a maggio e altrettante a giugno, nonostante l’inconveniente di un paio di giorni fa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui