Liuzzi (M5s) a iNews24: “Rousseau, senza accordo meglio chiudere il rapporto”

La deputata del M5s, Mirella Liuzzi, è tra i parlamentari cinquestelle a sostenere il limite del secondo mandato: “Non è un tentativo di manifestare una diversificazione rispetto agli altri, ma la volontà di rispettare le regole che ci siamo dati”. L’esponente grillina smorza le polemiche su una possibile frattura nel gruppo, mentre rispetto al dibattito sulla riorganizzazione interna del M5 dichiara: “Non dobbiamo avere paura ad usare parole come struttura o segreteria”

0

 

Mirella Liuzzi (@Facebook)

Nel Movimento continua a tenere banco la questione relativa al limite del secondo mandato, lei che idea ha in merito?

“Credo che sia una regola fondante del M5s e che come tale vada rispettata”

Perché Beppe Grillo ha deciso di insistere su questo punto proprio ora?

“Beppe Grillo non ha fatto altro che ribadire uno dei principi del M5s, ma ha detto anche un’altra cosa molto importante: che bisogna valorizzare le esperienze e mettere a frutto quello che è stato fatto finora. Quindi chi ha già fatto due mandati può mettere a disposizione di tutto il Movimento quelle che sono le competenze acquisite”

E lei come immagina concretamente questo nuovo ruolo per chi ha già due mandati alle spalle?

“Questo lo vedremo insieme, è una fase di cambiamento e abbiamo ancora tutto il tempo per confrontarci e per costruire una nuova organizzazione”

Gli attacchi degli ex e il rischio spaccatura nel M5s

m5s Di Battista grillo
Grillo, Di Maio e Di Battista (Getty Images)

Dopo tanti compromessi, forse, avete deciso di mantenere la posizione su questo tema anche per ribadire una certa alterità nei confronti degli altri partiti, visti anche gli attacchi di alcuni ex considerati “ortodossi” (Lezzi, Di Battista- ndr)?

“Non credo sia questo il motivo, semplicemente si tratta di rispettare quello che abbiamo sempre detto. Le regole sono sempre state chiare fin dall’inizio. Non è un tentativo di manifestare una diversificazione rispetto agli altri, bensì la volontà di rispettare le regole che noi stessi ci siamo dati”

Secondo lei, la tensione crescente su questo tema, può portare ad un ennesima spaccatura nel M5s?

“Se il confronto verrà gestito bene, sono convinta che non ci sarà nessuna spaccatura. Sarà importante in questo senso seguire il solco di quanto detto da Beppe Grillo, trovando il modo di valorizzare le rispettive esperienze. È chiaro che si tratta di una fase di gestione e di ascolto molto delicata, proprio per questo sono a lavoro  il garante e il prossimo capo politico del Movimento”

Eppure ormai si parla apertamente di uno scontro generazionale…

“Ognuno si batte per ciò che rappresenta e per quello che ancora può fare. È chiaro che, chi ha solo un mandato alle spalle, ha davanti a sé la prospettiva di farne un secondo. Ci siamo candidati all’inizio con queste regole e dobbiamo rispettarle. Capisco poi che sia facile cadere nel dibattito generazionale, soprattutto all’ interno della dialettica politica, ma credo che alla fine sia solo una questione di rispetto dei principi e delle regole che ci siamo dati”

La disputa con l’associazione Rousseau

Davide Casaleggio (Getty Images)

Ci sarebbe poi anche la questione con la piattaforma Rousseau, come crede andrà a finire?

“O si arriva subito ad un compromesso, oppure è meglio che ognuno prenda la sua strada. Da quello che ho percepito da alcuni dichiarazioni, mi sembra che una delle due parti non abbia alcuna intenzione di arrivare ad un accordo, quindi credo che ormai si debba solo trovare una modalità per chiudere il rapporto in modo legale e corretto e proseguire il cammino ognuno per conto proprio”

Sarà l’ennesimo cambiamento per il Movimento?

“Un cambiamento, ma anche l’occasione per fare un po’ di chiarezza al nostro interno. Dopo tanti statuti, associazioni e strutture che non sono mai decollate, come quella dei facilitatori, è arrivato il momento per portare avanti un confronto tra di noi e capire che non dobbiamo avere paura ad usare parole come struttura o segreteria”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui