Documenti ad ufficiale russo in cambio di soldi: arrestato militare italiano

0

Sorpresi nel corso di uno scambio di documenti e soldi i carabinieri del Ros hanno arrestato un militare italiano. Al vaglio degli inquirenti la posizione dell’ufficiale russo

Carabinieri
Arrestato militare italiano per anti-spionaggio (Foto: Pixabay)

E’ stato arrestato dai carabinieri del Ros un ufficiale della marina militare italiana. Quest’ultimo è stato sorpreso mentre cedeva ad un ufficiale delle forze armate russe dei documenti in cambio di soldi. Entrambi sono accusati di reati di spionaggio e reati sulla sicurezza dello Stato.

Il ministro degli Esteri Luigi di Maio ha convocato alla Farnesina l’ambasciatore russo Sergei Razov. L’ufficiale della marina militare italiana e l’ufficiale delle forze armate russe sono stati bloccati ieri sera dai carabinieri del Ros (Raggruppamento Operativo Speciale) al momento dello scambio clandestino. Ma la posizione dello straniero è ancora al vaglio degli inquirenti in relazione al suo status diplomatico.

VEDI ANCHE QUESTO>>> Olesya Rostova, potrebbe essere lei Denise Pipitone: lo confermerà il Dna

Convocato per questa mattina al Ministero, l’Ambasciatore Sergey Razov

Documenti ad ufficiale russo in cambio di soldi
Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio (photo Getty)

Fermati dopo una lunga indagine dai carabinieri del Ros, sotto la direzione della Procura di Roma, l’ufficiale russo ed il militare italiano sono stati sorpresi nel corso di uno scambio di documenti e soldi. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Brescia, ragazzo di 25 anni sequestra la fidanzata: arrestato

Su istruzione del ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il segretario generale Elisabetta Belloni ha convocato per questa mattina al Ministero, l’Ambasciatore della Federazione Russa Sergey Razov.

L’ultima operazione di controspionaggio risale al lontano 1989. Questa riguardò i piani del Patto di Varsavia per capire la produzione di cannoni e mezzi militari da combattimento dotati di blindatura della Oro Melara (La Spezia). In quella occasione furono emesse cinque catture, ma furono in 4 a sottrarsi agli arresti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui