Lisbona, arrestato Ciccio Pakistan: era nella lista dei latitanti più pericolosi

0

E’ stato arrestato a Lisbona il boss Francesco Pelle, detto “Ciccio Pakistan”. Era inserito nella lista dei latitanti più pericolosi

Lisbona, arrestato Ciccio Pakistan
Lisbona, arrestato il boss Pelle, detto “Ciccio Pakistan” (photo Gettyimages)

Grande colpo inferto dai carabinieri alla ‘ndrangheta con l’arresto di Francesco Pelle. Il boss conosciuto come Ciccio Pakistan, di anni 43, era latitante dal 2007 ma è stato oggi catturato e arrestato a Lisbona dalla polizia giudiziaria portoghese.

Pelle sarebbe stato rintracciato all’interno di una clinica nella Capitale del Portogallo dove era ricoverato per Covid. Latitante di massima pericolosità inserito nel programma speciale di ricerca del Ministero dell’Interno, le autorità italiane lo ricercavano dal giugno del 2019.

POTREBBE INTERESSARTI QUESTO ARTICOLO>>> Birmania, il dramma continua: poliziotti sparano ad un funerale

Il boss Francesco Pelle, arrestato e condannato a Lisbona

Lisbona, arrestato Ciccio Pakistan
Lisbona, arrestato Ciccio Pakistan (Pixabay)

Nella lista dei latitanti più pericolosi, Francesco Pelle è stato condannato alla pena dell’ergastolo. Arrestato per associazione per delinquere di tipo mafioso e omicidio, il boss è stato ritenuto colpevole della “strage di Natale” del 2006 in danno di Maria Strangio che fu uccisa il 25 dicembre.

Ciccio Pakistan così conosciuto, era latitante dal 2019 quando fece perdere le sue tracce prima della sentenza della Corte di Cassazione che decretò la sua condanna definitiva.

VEDI ANCHE QUESTO>>> Australia, rimosso il ministro della Giustizia: è accusato di stupro

Erano da tempo sulle sue tracce i Carabinieri del Reparto Operativo reggino, collaborato dal Gruppo di Locri e della Compagnia di Bianco, nell’ambito delle indagini coordinate dal Procuratore Giovanni Bombardieri, dal Procuratore Aggiunto Giuseppe Lombardo e dal Sostituto Procuratore Alessandro Moffa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui