WhatsApp, come evitare di essere ‘spiati’: una soluzione per tutti gli utenti

0

Spunta un metodo su WhatsApp per evitare di essere spiati. Infatti la soluzione può tornarci utile soprattutto per proteggere la nostra privacy: come fare.

WhatsApp evitare spioni
Una soluzione allontanerà gli spioni dall’applicazione (via Screenshot)

Sono tantissimi gli utenti che chiedono come evitare di essere spiati su WhatsApp. Infatti uno dei veri e propri problemi dell’applicazione di messaggistica, dalla sua nascita, è proprio la protezione della privacy dei propri utenti. Negli anni, proprio per difendere l’utenza, abbiamo visto come da Menlo Park abbiano aggiunto tantissimi tools per migliorare questo aspetto. Una scelta diventata fondamentale specialmente con l’avvento delle concorrenti, Telegram e Signal, che garantiscono quasi un totale anonimato.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Netflix, finalmente ci siamo: titolo e data riprese della serie TV cult

Garantire il massimo della privacy sull’applicazione è quasi impossibile, però c’è un modo per correre quanto meno ai ripari. Infatti per difenderci dagli spioni ci potranno tornare utili proprio le ‘Impostazioni‘ di WhatsApp. Una volta avuto accesso alle impostazioni, dovremo andare a cliccare prima su ‘Notifiche‘ e poi su ‘Messaggi‘. Giunti a questo punto abbiamo finalmente la possibilità di disattivare l’opzione che “mostra le anteprime delle notifiche sulla parte superiore dello schermo“, una scelta che potrebbe garantirci un’esperienza più serena.

WhatsApp, evitare di essere spiati è più semplice: ma occhio a questi raggiri

WhatsApp nascondere sta scrivendo
Nuova tegola per l’app di messaggistica più famosa al mondo (via Screenshot)

Ma su WhatsApp il vero problema che affligge gli utenti, al di fuori della privacy, è proprio la presenza di tantissimi messaggi ingannevoli ed alcuni che puntano letteralmente a truffare gli utenti. Infatti ancora una volta i cyber-criminali, per colpire, stanno facendo affidamento ai l trucco dei buoni sconto. Sono due le catene coinvolte (a loro insaputa) in queste truffe, stiamo parlando di ‘Esselunga‘ e della ‘Coop‘. Ovviamente questo non è altro che l’ennesimo tentativo di ‘phishing‘, visto che le due catene, più volte hanno specificato che questi buoni spesa non esistono.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Fortnite, annunciato nuovo giro di vite: “Così morirà il gioco”

Ma difendersi dai malviventi è molto semplice. Infatti entrambe le catene hanno pubblicato, sul proprio sito ufficiale, una serie di comportamenti da adottare quando ci troviamo di fronte a questi messaggi. Infatti per difenderci dovremmo seguire i seguenti passaggi:

  • mai aprire messaggi di questo tipo;
  • proteggere i dati della propria carta di credito;
  • non cliccare mai su questi link;
  • controllare sempre il mittente del messaggio;
  • diffidare di contenuti poco credibili e di link che portano a siti che non sono quelli istituzionali;
  • segnalare i tentativi di truffa sul sito della Polizia postale.

Solamente così, infatti, abbiamo la possibilità di fermare questi cyber-criminali o quantomeno limitare il loro raggio d’azione. Resta quindi importante difendersi, visto che ogni anno, migliaia di persone lasciano i loro dati sensibili nelle mani di questi criminali, pronti a rivenderli o ad arrivare addirittura alla carta di credito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui