Rita Dalla Chiesa, il racconto è da brividi: “Spero sia stato arrestato”

0

Rita Dalla Chiesa attraverso il suo profilo Facebook ha denunciato l’ennesimo caso di violenza sulle donne.

Il racconto che molti lettori hanno avuto modo di leggere su Facebook è inquietante. Rita Dalla Chiesa, giornalista e conduttrice di successo, ha denunciato una vicenda di violenza sulle donne che si è verificata a Milano.

L’ex moglie di Fabrizio Frizzi ha scritto: “Ieri mio fratello è uscito sul balcone e ha visto una giovane donna sul terrazzo di fronte stesa per terra che si aggrappava disperatamente alla ringhiera. Un uomo tentava con tutte le sue forze di buttarla di sotto”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Lady Gaga, quell’incubo che le ha stravolto l’esistenza: un vero trauma

Queste poche righe basterebbero per far rabbrividire chiunque. Se la donna, protagonista del racconto, si è salvata è stato solo grazie alle grida dei vicini di casa e al fratello di Rita. “Se mio fratello Nando non avesse gridato quel basta lei oggi sarebbe stata probabilmente solo un nome da aggiungere al lungo elenco di donne uccise dal loro uomo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Rai 3, programma sospeso a due mesi dalla fine: decisione clamorosa

Rita Dalla Chiesa, il racconto è da brividi: “Spero sia stato arrestato”

Scene di questo tipo non possono lasciare le persone indifferenti. La violenza sulle donne è ormai, purtroppo, un tema che ogni giorno riempie pagine e pagine di giornali. Queste persone andrebbero denunciate e punite.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Stupro in Villa Gordiani, videocamere al setaccio: un filmato potrebbe dare un volto all’aggressore

Rita Dalla Chiesa ne ha parlato e non è rimasta indifferente dinanzi a quel quel tentato femminicidio. “Spero che quell’uomo sia stato arrestato”, ha concluso la giornalista.

E’ successo ieri a Milano, a mio fratello. Stava lavorando al computer, e a un certo punto ha sentito urlare, gridare…

Pubblicato da Rita Dalla Chiesa su Sabato 27 marzo 2021

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui