Vaccino Covid, nel mondo somministrate più di mezzo miliardo di dosi

0

Vaccino Covid, nel mondo somministrate più di mezzo miliardo di dosi. La copertura procede a velocità alterne in base ai continenti

Vaccino Covid
Vaccino Covid, nel mondo somministrate più di mezzo miliardo di dosi (Foto: Getty)

Fino a questo momento in tutto il mondo sono state somministrate più di 510 milioni di dosi di vaccino per il Covid. La vastissima opera di immunizzazione globale, fanno sapere dall’OMS, procede a velocità alterne. I paesi più ricchi hanno già superato una soglia importante di copertura dei propri cittadini, mentre permangono grossi problemi per le nazioni più povere. L’Organizzazione mondiale della sanità ha lanciato un appello nelle ultime ore per far si che anche gli stati più poveri possano ottenere una giusta quantità di vaccini nel più breve tempo possibile. Uno squilibrio che rende difficile anche poter risolvere del tutto la pandemia, visto che l’intera vicenda potrà ritenersi conclusa quando si arriverà ad un’immunità di gregge globale.

Nonostante i grandi sforzi profusi, anche in Paesi del “Primo Mondo” le infezioni sono ancora in continuo aumento. L’Europa e l’America Latina stanno vivendo una violentissima terza ondata, con il numero dei morti tornato sopra cifre preoccupanti (Messico e Brasile hanno superato rispettivamente la soglia delle 200.000 e 300.000 vittime).

LEGGI ANCHE >>> Vaccino Covid, Macron: “In Europa produrremo 2-3 miliardi di dosi”

LEGGI ANCHE >>> Vaccino Pfizer, Draghi attacca Kurz: “Non avrà una dose in più”

Vaccino Covid, nel mondo somministrate più di mezzo miliardo di dosi: guidano Stati Uniti e Cina

Mezzo miliardo di vaccini
Vaccino Covid, nel mondo somministrate più di mezzo miliardo di dosi (foto: Getty)

Gli Stati Uniti rappresentano al meglio i dati della sperequazione con cui i vaccini sono stati distribuiti. Solo negli Usa le iniezioni inoculate sono più di un quarto del totale mondiale. In completo contro altare, ad esempio, con l’Africa, per distacco l’ultimo continente numeri alla mano.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha esortato alla donazione di milioni di dosi di vaccino per il coronavirus in modo che ogni paese possa almeno iniziare a immunizzare entro i primi 100 giorni del 2021.

Il capo dell’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite Tedros Adhanom Ghebreyesus ha chiesto “10 milioni di dosi immediatamente come misura urgente per almeno 20 paesi, in modo che possano iniziare a vaccinare i loro operatori sanitari e le persone anziane entro le prossime due settimane“.

Secondo i dati ufficiali forniti dall’AFP, le vaccinazioni globali si attestano al momento a quota 512,91 milioni di dosi. Gli Stati Uniti guidano questa speciale classifica con 133 milioni, davanti alla Cina, con 91 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui