‘Ndrangheta, maxi operazione della Polizia: 17 arresti a Gioia Tauro

Una maxi operazione della Polizia di Stato, denominata Joy’s Seaside, ha portato all’arresto di 17 persone appartenenti alla ‘Ndrangheta

Ndrangheta, Polizia
Ndrangheta, Polizia

La Polizia di Stato ha arrestato a Gioia Tauro, in Calabria, 17 persone appartenenti alla ‘Ndrangheta. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione a delinquere per il narcotraffico internazionale di stupefacenti, concorso in detenzione, vendita e cessione a terzi di sostanze stupefacenti in quantitativo ingente (cocaina, hashish e cannabis), concorso in detenzione di armi e munizioni, danneggiamento ed estorsione.

L’operazione, chiamata Joy’s Seaside, ha avuto disposizione dal gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria al termine dell’indagine della squadra mobile e commissariato di Gioia Tauro.

LEGGI ANCHE—> Vaccino Covid, UE e UK trovano un accordo: “Vantaggi per tutti”

Sequestro Droga

L’inchiesta ha messo in luce la funziona del lungomare di Gioia Tauro e del Rione Marina, ormai divenute roccaforti della cosca.

LEGGI ANCHE—> Zona rossa, possibile proroga dopo Pasqua e nuove regole: tutte le ipotesi

Gli agenti della Questura hanno sequestrato importanti quantitativi di droga, armi. Sono stati poi localizzati i luoghi dove veniva coltivata la cannabis sativa.