Anzaldi (Italia Viva) a iNews24: “Letta-Conte, un incontro pericoloso. In bilico la candidatura della Raggi?”

Il deputato di Italia Viva, Michele Anzaldi, glissa sull’incontro tra Matteo Renzi ed Enrico Letta: “Avverrà quando entrambi troveranno una data”. Esprime dubbi invece sul colloquio avvenuto ieri tra il neosegretario del Pd e il futuro capo politico del M5s, Giuseppe Conte: “Era un incontro per “buttare a mare” la sindaca Raggi, o per garantirle un futuro in vista delle amministrative?”- mentre sulla sostituzione dei capigruppo Dem. commenta: ”Forse sarebbe stato meglio avere una motivazione politica”

0
Michele Anzaldi (screenshot da Facebook)

Qual è il suo giudizio sui primi provvedimenti del governo Draghi

“Considerato anche il  momento che stiamo vivendo, caratterizzato dall’emergenza sanitaria e dalla crisi occupazionale, mi sembra che il governo si stia muovendo in modo rapido e risoluto, anche in riferimento a certe questioni che fino a poco tempo fa sembrava fossero intoccabili o di difficile soluzione, come la sostituzione anticipata del commissario Arcuri. Anche affidare la gestione commissariale all’esercito è una scelta che condivido pienamente e che già sta dando dei risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Non solo, ieri abbiamo visto una cosa che non accadeva da tempo: il Presidente del consiglio in aula, per ore, a prendere appunti e a rispondere alle domande che venivano poste, non più un signore con dei testi preparati prima che semplicemente si limitava a leggere. È un segnale che siamo finalmente tornati al dialogo tra governo e parlamento”

Nel cantiere del centrosinistra sembra che qualcosa si stia muovendo in questi giorni, quando ci sarà l’incontro tra Matteo Renzi ed Enrico Letta?

“L’incontro ci sarà quando entrambi troveranno una data. Bisogna prima vedere i fatti e fino adesso ancora non ne abbiamo visti”

Un fatto però è già accaduto, ieri si sono visti Conte e Letta…

“Per me non è un fatto importante, cosa è cambiato per gli italiani?”

Le elezioni amministrative e la candidatura di Virginia Raggi

roma raggi
Virginia Raggi (Foto: Getty)

Hanno avuto uno scambio che però li qualifica come i principali interpreti nello scacchiere del centrosinistra, non crede?

“Provenendo dal Campidoglio sono, anche politicamente, molto romanocentrico e credo che questo incontro in questa precisa fase possa essere anche pericoloso. Era un incontro per buttare a mare la sindaca Raggi, come vorrebbero i romani, o era un modo per garantirle ancora un futuro? Si tratta di una questione non di poco conto, perché in questo momento, escludendo la pandemia, se vogliamo parlare di politica, la prima vera urgenza sono proprio le elezioni amministrative”

A proposito di amministrative, Italia Viva non ha ancora scelto un posizionamento preciso per le alleanze in vista dell’impegno elettorale.

“Io per primo non sarei d’accordo nello scegliere un posizionamento così alla cieca. È chiaro che il campo sarà quello del centrosinistra, perché Italia viva è una forza di “centro-centro-sinistra”, ma bisognerà prima discutere e confrontarci sui programmi. Il vero problema è come amministrare una città, non vincere e poi non fare nulla come hanno fatto i cinquestelle a Roma. Loro hanno vinto, e poi? Non parliamo di scelte sbagliate o di progetti falliti, semplicemente sono stati fermi. Rendiamoci conto che a Roma i cittadini non sanno dove buttare i rifiuti organici, mica parliamo di scorie radioattive, ma di un problema per cui basterebbe fare una buca. Ecco da questo punto di vista, se veramente si vuole parlare alle persone assennate, che votano non per tifo ma per responsabilità politica, mi sembra che ci sia ancora del lavoro da fare”

La questione di genere nel Pd e la sostituzione di Marcucci e Del Rio

mes pd
Andrea Marcucci, (Foto Facebook)

Il Pd ha anche deciso per la sostituzione dei due capigruppo Marcucci e Del Rio. Lei li conosce bene entrambi, le sembra una scelta quella dei vertici Dem che contribuisce in qualche modo a quel cambio di passo che anche Renzi chiedeva al Pd?

“Ognuno ha i suoi problemi, quindi non mi piace parlare dei guai altrui. Quello che posso dire su Marcucci e Del Rio, essendo stati anche i miei capigruppo, è che sono delle persone serie, affidabili, generose e che hanno raggiunto dei risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Mi sarebbe piaciuto, sempre nell’ipotesi di sostituirli, sapere anche il perché, o di ricevere quantomeno una motivazione politica

Non lo è stata?

“Da ciò che ho potuto apprendere dai giornali, mi sembra sia stata una sostituzione in base al genere, che va anche bene, però forse in un momento cosi delicato, sarebbe stato meglio parlare un po’ più di sostanza. Magari si sarebbe potuta riequilibrare la questione di genere in altri modi, comunque come ho già detto il partito è il loro, quindi…”

Visti anche tutte queste rimodulazioni in atto soprattutto nel centrosinistra, quale può essere lo spazio politico di Italia Viva per giocare un ruolo da protagonista in questo governo e all’interno dello schieramento progressista e riformista?

Italia viva ha già un ruolo, e ha già un posto anche nei libri di storia. Parliamo di un partito che, come ci rinfacciano quotidianamente, ha il 2% nei sondaggi, ma che ogni giorno viene attaccato dai giornali con parole d’odio. Quello che rimarrà agli atti è che dopo la prima crisi di governo provocata da Salvini, abbiamo evitato che si tornasse al voto e abbiamo creato le condizioni affinché potesse nascere un altro governo. Poi dopo un anno, abbiamo fatto sì che si passasse da un esecutivo che aveva finito la sua corsa, ad un governo con un Presidente del consiglio che tutto il mondo ci invidia, e che rappresenta la massima garanzia per districarsi nella burocrazia italiana ed europea per ottenere quei soldi che ci serviranno per contrastare la pandemia e rilanciare l’economia. Italia Viva, pur sacrificandosi, ha messo in sicurezza il Paese e i risultati già ci sono, o comunque verranno capiti successivamente. E se anche cosi non fosse, l’importante è stato fare la cosa giusta”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui