Vaccino Covid, Zingaretti: “Accordo Spallanzani, sperimentiamo Sputnik”

0

In visita all’hub vaccinale dell’Auditorium di Roma, Zingaretti ha annunciato che verrà sperimentato il vaccino anti Covid di Sputnik

vaccino covid
Vaccino Covid, Nicola Zingaretti annuncia la sperimentazione dello Sputnik (Getty Images)

Ottime notizie per ciò che riguarda la campagna vaccinale anti Covid in Italia. Come annunciato poco fa dal presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti, infatti, nelle prossime settimane partiranno le sperimentazioni del vaccino russo Sputnik. “Un primo accordo con l’istituto Spallanzani verrà stipulato già nei prossimi giorni. Vogliamo procedere con una sperimentazione in forma scientifica del farmaco” le sue parole al margine della visita all’hub vaccinale dell’Auditorium di Roma.

Ovviamente, attentiamo l’autorizzazione formale dell’Ema per ciò che riguarda lo studio sulle varianti. Si tratta comunque di una buona notizia, che ci permette di fare un salto in avanti rispetto alle necessità di approvvigionamento del farmaco” ha poi continuato Zingaretti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fantinati (M5s) a iNews24: “Rousseau va ridefinito quanto prima. Conte sarà un passaggio fondamentale per il Movimento”

Vaccino Covid, Zingaretti: “Forte adesione per AstraZeneca”

zingaretti
Le sue parole in visita all’hub vaccinale dell’Auditorium di Roma (Facebook)

Sempre nel corso della visita all’hub vaccinale dell’Auditorium di Roma, il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti ha fatto il punto sulla campagna vaccinale. “C’è una nota positiva che ci tengo a sottolineare: l’adesione anche per AstraZeneca rimane altissima. La notizia è supportata da un grande sforzo organizzativo, che ci ha permesso di ricontattare tutti i 14mila che avevano saltato il vaccino bloccato dall’Ema” ha poi proseguito il governatore.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, Figliuolo e Curcio vaccinati questa mattina con AstraZeneca

Nel Lazio, il dato più importante è l’aver messo in sicurezza l’80% dei cittadini over 80. Abbiamo voluto dare priorità soprattutto a chi rischiava la vita: i nostri anziani. A breve, potremo dire che tutti gli over 80 che avevano prenotato nel Lazio sono immuni” ha concluso Zingaretti prima di lasciare l’hub vaccinale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui